Outdoor

Stagione invernale tra novità e rincari

immagine

BERGAMO — La stagione sciistica è ormai alle porte e i maggiori comprensori alpini fanno sapere le novità di quest’anno: nuovi impianti, nuovi rifugi, e soprattutto nuovi prezzi. Sciatori, snowboarder e amanti della montagna siete avvisati: quest’inverno le piste saranno più care.

La prima a comunicare i listini prezzi per la prossima stagione sulla neve era stata, qualche settimana fa, la Val d’Aosta. Adesso anche gli altri grandi comprensori dell’Arco alpino hanno reso note le cifre che attenderanno alle biglietterie i frequentatori delle piste da sci.
 
Se in Val d’Aosta lo skipass giornaliero oscilla tra i 31 euro di Pila, i 36 del Monterosaski e i 41 di Courmayeur, sulle Dolomiti i prezzi non sono da meno.
 
Il comprensorio Dolomiti Superski apre ufficialmente i suoi 1200 chilometri di piste l’1 dicembre. Sciare nelle famose 12 località del circuito, tra cui Cortina d’Ampezzo, Alpe di Siusi e quelle della Val Gardena e della Val di Fiemme, costerà tra 34 e 42 euro.
 
Un servizio più caro insomma, ma che offre anche delle comodità. Non solo saranno attivi nuovi impianti in sostituzione dei vecchi, ma anche gli sciatori potranno usufruire di un veloce "chip-skipass".
 
Si tratta di una nuova tessera prevista in diverse tipologie, che permetterà agli sportivi di risparmiare tempo. Si potrà scegliere di acquistare un semplice giornaliero, o una carta ricaricabile, o addirittura una prepagata. Queste ultime eviteranno agli sciatori di dover comprare lo skipass di volta in volta, consentendo loro di ricaricarlo in banca o via internet.
 
In Lombardia, l’Adamelloski (a Ponte di Legno e al Passo Tonale) ha stabilito un aumento di 2 euro sul costo del giornaliero. Dai 31 euro dell’anno scorso, si passerà a 33. Gli sciatori però potranno usufruire di un nuovo rifugio e di piste con nuovi innevamenti artificiali.
 
Se in Valchiavenna, a Madesimo, lo skipass intero costerà 32 euro, nelle quattro valli dell’Alta Valtellina, tra Bormio, Santa Caterina Valfurva, la Valdidentro e San Colombano, il prezzo raggiungerà i 34 euro.
 
 
Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close