Outdoor

Blardone e Gius: l’Italia s’è desta

immagine

ADELBODEN, Svizzera — Bell’inzio d’anno per lo sci azzurro. Massimiliano Blardone si piazza al secondo posto nel gigante di Adelboden, valido per la Coppa del mondo. E lo stesso ha fa tto l’italiana Nicole Gius (nella foto) ne gigante sloveno di Kranjska Gora.

Si tratta del miglior risultato in carriera per la 26enne atleta altoatesina.

A Kranjska Gora si è gareggiato in sostituzione della gara di Maribor dove per la neve scarseggia. Su una pista molto difficile, dove di solito corrono gli uomini, la vittoria è andata all’ austriaca Nicole Hosp. Per lei, primo successo stagionale che la fa avanzare nella classifica generale di coppa. Seconda, appunto Nicole Gius. Terza la finlandese Tanja Poutiainen.

E’ stata la difficoltà della pista a rendere emozionante la gara. Fuori subito le campionesse Marlies Schild, Julia Mancuso e Kathrin Zettel vincitrice dei due giganti della stagione.

Poi è toccato all’azzurra. La Gius, partita con il pettorale 23, si è portata in 5/a posizione. Dietro di lei c’ era subito Manuela Moelgg e poi, piu’ in dietro, Denise Karbon, Karen Putzer e la giovane Hilary Longhini.

Purtorppo Karbon e Putzer alla fine cadranno, tradite dalle strette angolazioni del tracciato. Manuela Moelgg commetterà troppi errori chiudendo decima. Nicole Gius, invece, realizzerà un piccolo capolavoro con una sciata regolare e la giustaprudenza nelle curve più pericolose.

L’azzurra si porterà in testa e ci rimarra fino alla discesa della Hosp. Per l’ azzurra, sarà il miglior risultato in carriera.

Domani toccherà allo slalom speciale. Accanto alla Gius ci sarà la trentina Chiara Costazza,  quarta nello slalom speciale notturno dell’ altro ieri a Zagabria. Chiara  è scesa in pista oggi per prendere confidenza con la pista, ma è caduta.

E’ andata molto meglio invece agli azzurri ad Adelboden, in Svizzera. Blardone ha chiuso con un ottimo secondo posto nel gigante vinto dall’austriaco Benjamin Raich. Al terzo posto il norvegese Axel Svindal.

Ottima prova anche dell’altro azzurro Manfred Moelgg, che dopo aver chiuso la prima manche al 21esimo posto è risalito fino alla sesta posizione. Buon ottavo posto anche per Davide Simoncelli. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close