Outdoor

Nuovo record per Andreas Steindl. Lago Maggiore – Punta Dufour in 8 ore e 11 minuti

Andreas Steindl ha portato a termine una nuova impresa da record. Una sfida dal titolo “Lake to Summit”, che lo ha condotto dal punto più basso a quello più alto della Svizzera, ovvero dal lago Maggiore a Punta Dufour (4634 m), la vetta più alta del massiccio del Monte Rosa, in 8 ore e 11 minuti. 98,13 i chilometri percorsi, con un dislivello di circa 4800 m D+. Un successo che non stupisce e che va ad aggiungersi alla lista dei record dell’irrefrenabile guida alpina svizzera, classe 1989.

Nel 2018 ha conquistato il record di velocità di salita e discesa dal Cervino, con partenza e ritorno nella piazza di Zermatt, in sole 3 ore, 59 minuti e 52 secondi. La scorsa estate invece, in compagnia di François Cazzanelli, ha portato a termine salita e discesa dal Monte Bianco passando per la cresta di Peuterey, in sole 15 ore e 55 minuti.

Lake to Summit

L’impresa “Lake to Summit”, nello stile “From Zero to” ideato da Nico Valsesia, lo ha visto partire in bici alle 23.13 del 30 giugno da Brissago sul Lago Maggiore, a una quota di 193 m. Da qui ha pedalato per 86,5 km fino a Macugnaga, trasportando sulla bici il materiale da alpinismo. A Macugnaga si è rapidamente cambiato e si è cimentato nella salita del versante Est del Monte Rosa. Alle 7.24 del mattino del 1 luglio era a 4634 metri su Punta Dufour. 

“8 ore e 11 minuti per raggiungere il paradiso. O almeno il punto più alto della Svizzera partendo da quello più basso”, il commento di Steindl apparso sui suoi canali social al termine dell’impresa. “Finalmente alle 7.24 ero in vetta dopo una lunga notte trascorsa affrontando 4800 metri di dislivello verticale e 98,13 km. Temperature un po’ troppo miti e neve morbida, ma in ogni caso una giornata stupenda. Una grande esperienza, un sacco di divertimento e un’alba spettacolare (e un nuovo record!)”.

Tags

Articoli correlati

2 Commenti

  1. se fai un record “svizzero” aveva più senso salire la Dofour da Zermat, non da Macugnaga in Italia … sarebbero stati più km in bici, però sarebbe stato più sensato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close