Outdoor

Casco obbligatorio nei resort canadesi

immagine

VANCOUVER, Canada — Per la prossima stagione 2009-2010 il casco sulle piste da sci sarà obbligatorio per giovani e i freestyler, in gran parte del Canada e Stati Uniti. Lo ha deciso la Intrawest Ulc, il colosso che gestisce moltissimi resort sciistici del nord America, tra cui quello di Mont Tremblant dove a marzo scorso morì l’attrice Natasha Richardson.

Sono passati 6 mesi dall’incidente mortale sulle piste da sci del Quebec, in cui perse la vita l’attrice, moglie di Liam Neeson, Natasha Richardson, ma la tragedia non è stata dimenticata. Non quanto meno dalla Intrawest Ulc, l’azienda che gestisce moltissimi comprensori sciistici in tutto il nord America.

Tra Stati Uniti e Canada, infatti, il colosso americano possiede una quindicina di maxi resort. E in ciascuno di questi per la prossima stagione sciistica sarà d’obbligo l’uso del casco per bambini, giovani e freestyler. Il limite d’età entro cui sarà in valido l’obbligo sarà a discrezione della singola stazione sciistica.

Secondo la stampa locale si tratterebbe di una novità assoluta nella zona. Nella stagione 2010-2011 poi l’obbligo del casco verrà esteso anche ad istruttori e guide, almeno durante le ore di lezioni ai turisti nelle piste del comprensorio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close