Alpinismo

Egocheaga e il K2: vetta sì, vetta no

immagine

MADRID, Spagna — "Mi sono fermato a soli 12 metri dalla cima del K2". Questa l’ennesima versione sulla vetta di Jorge Egocheaga, che lo scorso 19 luglio aveva dichiarato di aver raggiunto, da solo, la cima del K2 partendo da campo 3 e facendovi rientro nel primo pomeriggio. Una salita che pochi giorni dopo era stata però smentita da altri alpinisti del campo base

La contraddittoria vetta di Egocheaga sarebbe stata l’unica della stagione sul gigante pakistano, che ha resistito agli incessanti attacchi di numerosi e forti alpinisti. Basti ricordare il triplo tentativo di Gerlinde Kaltenbrunner e del gruppo russo-kazako di Maxhut Zhumayev, che a fine luglio si sono spinti diverse volte oltre gli ottomila metri ma hanno dovuto sempre rinunciare a causa delle cattive condizioni della parete, oltremodo carica di neve.
 
La vetta a sorpresa dell’alpinista spagnolo, che con essa avrebbe 9 ottomila all’attivo, era stata annunciata sul sito del compagno Martin Ramos e poi smentita, sempre via web, da altri alpinisti presenti al campo base. Lui, però non aveva mai parlato direttamente con la stampa. Ora lo ha fatto, rilasciando una intervista ad Explorersweb in cui confessa di essere arrivato a soli 12 metri dalla cima.
 
"Non sono salito in vetta perchè era pericoloso – ha detto Egocheaga – la cima era coperta da cornici ventate che sembravano spezzarsi sotto il mio passo. Ho fatto una foto e registrato l’altitudine con il mio Gps. Erano le 7.44 del mattino. Ero partito da campo 3 alle 9.30 della sera prima. Ho detto che ero arrivato in cima perchè dal mio punto di vista l’ho fatta, cosa penseranno poi le statistiche non mi interessa".
 
L’alpinismo spagnolo ha fatto cerchio attorno a lui. "Non è possibile che Jorga menta su una cima che era perfettamente in grado di fare" è stato il commento più o meno unanime di Ferran Latorre e Carlos Pauner. Dello stesso parere anche Martin Ramos, compagno di spedizione di Egocheaga, uno dei pochi ad aver visto la foto di cima. Che però, fino ad ora, non è stata diffusa a nessuno.
 
 
Sara Sottocornola
 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close