Alta quota

Gasherbrum VII: Cassardo in ospedale a Skardu. “Tutto è bene quel che finisce bene”

Francesco Cassardo è arrivato a Skardu e si trova al momento in ospedale. Il ragazzo, caduto per circa 500 metri durante la discesa dal Gasherbrum VII, ha trascorso due notti sul ghiacciaio assistito dal compagno di cordata Cala Cimenti. Questa mattina, alle 4.20 italiane, la notizia che Cassardo era a bordo dell’elicottero in viaggio verso Skardu.

Arrivato nella cittadina pakistana è subito stato trasportato in ospedale dove, dopo essere stato stabilizzato, sono iniziati gli esami di accertamento. Con lui si trova al momento l’alpinista Mario Vielmo, salito qualche giorno fa in cima al Broad Peak. Vielmo è sceso a Skardu nei giorni scorsi per accompagnare due alpinisti, uno italiano e uno catalano, con congelamenti.

Agostino Da Polenza, presidente del comitato EvK2CNR, è riuscito a sentire il ragazzo che “è vigile e non ha perso il senso dell’umorismo. Con una battuta ha detto che sarebbe potuta andare molto peggio”. Da Polenza riferisce anche che Francesco lamenta dolori ai polsi, probabilmente fratturati, e ha qualche congelamento a mani e piedi. “In linea di massima lui si sentiva di stare abbastanza bene, per una valutazione complessiva si attende però la fine degli accertamenti”.

Al momento il papà di Francesco, anche lui medico, è in contatto con l’ospedale, con Vielmo e con l’ambasciata in modo da poter dare il suo aiuto in caso di necessità, oltre che per sostenere il figlio.

Nonostante i ritardi con il volo degli elicotteri alla fine “tutto si è concluso nel migliore dei modi”. Anche Cala Cimenti, annunciano sulla sua pagina Facebook, ha fatto rientro al campo base del Gashderbrum I e si trova al momento in compagnia di Marco Confortola, che ha coordinato le operazioni di prelievo dialogando con gli elicotteristi.  Nei prossimi giorni prenderanno la strada di valle.

 

Articoli correlati:

Gasherbrum VII: Cassardo evacuato in elicottero. Cimenti scende a piedi

Gasherbrum VII: elicotteri in volo
Gasherbrum VII: Si attende un’altra notte l’elicottero per Francesco
Gasherbrum VII: Urubko e Bowie hanno raggiunto Francesco e Cala
Gasherbrum VII: tutto pronto per il soccorso. Urubko e Bowie salgono a piedi
Gasherbrum VII: incidente coinvolge la cordata Cimenti-Cassardo
Gasherbrum VII: soccorsi attivati, domani elicotteri in volo

Articoli correlati

9 Commenti

  1. Anche l’alpinista lombardo Marco Confortola è intervenuto nell’operazione di soccorso: “Ho parlato con il pilota (dell’elicottero, ndr), gli ho detto che era inutile portare il mio peso fin lassù, avrebbe trovato all’imbarco altre persone. Gli ho spiegato esattamente dove andare, un posto sicuro dove atterrare. Noi l’abbiamo salvato, Francesco ora tocca a te non mollare. Ti vogliamo bene. I tuoi amici”. Cosa non si fa pur di mettersi in mostra…..ridicolo.

  2. In certe situazioni, una parola, un consiglio o solamente la presenza di una persona di fiducia ed esperienza vogliono dire molto, anche se non presente in posto. Grande Marco per la tua presenza.

  3. Esistono bestie ben peggiori dell” Invidia. Una è ” Desiderio di protagonismo”, un’altra è ” Mi sono fatto male, voglio l’elicottero che mi porta in ospedale, pago contanti!” .
    Un vero peccato che le bestie: “Umiltà”, “Crapa bassa e stringi i denti” e “Mi sono cacciato io in sto casino, vedo di uscirne da solo” sono in via di estinzione!

  4. E’ ora di pensare seriamente ad una qualche onorificenza per Urubko per le sue straordinarie qualità morali.
    Faccio davvero fatica a immaginarmi qualcuno, nella società attuale, che la meriti più di lui.

  5. Grandi tutti i soccorritori visibili ma per cadere per 500 metri e rimanere vivo…un grandissimo applauso all’angelo custode di Cassardo!!!!

  6. Lucky pessimo commento veramente, Marco è una persona speciale dovresti rifelttere prima di aprire bocca.
    Giannibino concordo con te…non so come si fa per segnalarlo ma ci sta tutta…

  7. Grandissimo marco: il cacciatore di 8.000. Un’altra tacca da aggiungere e oltretutto un altro salvataggio da eroe. Grandissimo Rambo degli Ottomila!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close