Outdoor

Skialp: Giacomelli rientra e stravince

immagine

LANZADA, Sondrio — E’ tornato in pista sulle montagne di casa. E ha stravinto, dando oltre un minuto al secondo e al terzo classificato, rispettivamente Paolo Moriondo e Walter Trentin. E’ la Cronoscalata della Befana, in Valmalenco, a segnare il grande rientro del campionissimo dello Sci Club Alta Valtellina Guido Giacomelli, fermo da diversi mesi per un infortunio al ginocchio.

La Cronoscalata del 6 gennaio, tradizionale appuntamento della Valmalenco, ha segnato quest’anno un record di presenze. Giacomelli, favorito dalla partenza e attesissimo dopo la lunga assenza dalle gare, si è mangiato in 18 minuti e 23 secondi i  415 metri di dislivello del percorso.

"E’ una gara corta ma a cui tenevo molto – ha detto Giacomelli a Maurizio Torri nella videointervista che riportiamo in calce -. Sono quindici giorni che scio, ma sembra che il ginocchio vada bene. La prima competizione? Vedremo, dipenderà dalle condizioni e dalla motivazione". Giacomelli, nell’esclusiva videointervista di Sportdimontagna.com, parla del suo futuro agonistico, dei giovani emergenti e delle purtroppo scarse prospettive che lo skialp offre a livello professionale. "Vedo che aumentano gli amatori, ma le gare sono sempre ferme allo stesso punto" dice il campionissimo.

Nella cronoscalata, vince la Valtellina anche tra le donne, con Roberta Pedranzini che chiude il percorso in 21 minuti e 1 secondo, siglando il record in rosa della gara. Dietro di lei la svizzera Natasha Cortesi e Raffaella Rossi, atleta di casa. Tra i giovani vincono Alessandro Cioccarelli e Giulia Murada.

Video e photo Maurizio Torri, courtesy  www.sportdimontagna.com

 
Sara Sottocornola

Clicca qui per guardare tutte le foto della Cronoscalata

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close