Alpinismo

Bergamaschi conquistano vetta in Asia

immagine

BERGAMO — Ha avuto successo la spedizione bergamasca fra il Kyrghizistan e la Cina. Gli alpinisti orobici hanno conquistato (e «battezzato») una vetta inviolata nella regione della Naryn Valley.

L’obiettivo dei bergamaschi era una vetta di 5.108 metri  che, al momento della partenza, non aveva ancora un nome. I sei partecipanti alla spedizione l’hanno chiamata “EduCaiPeak”.

Protagonisti della spedizione: Renzo Ferrari (istruttore di alpinismo e capospedizione), Paolo Grisa e Maurizio Gotti (entrambi istruttori sezionali del Cai Valleseriana), Pietro Minali (istruttore di scialpinismo), Stefano Morosini (istruttore di arrampicata libera, Scuola Valleseriana), oltre al medico Vincenzo Segala, membro del Soccorso alpino.

Poco prima della salita, quattro componenti del gruppo sono stati colpiti da un’infezione intestinale che ha risparmiato solo Paolo Grisa e Maurizio Gotti. Sono stati loro due, la mattina del 10 agosto, a salire in vetta.

WP

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close