Alpinismo

Annapurna IV: fallita discesa con gli sci

immagine

KATHMANDU, Nepal — Nulla di fatto per la spedizione americana che voleva agguantare, questa primavera, la prima discesa con gli sci dell’Annapurna IV, cima di 7.525 metri nel massiccio dell’Annapurna. I tre protagonisti dell’avventura – Ben Clarke, Tim Clarke e Josh Butson – hanno dovuto rinunciare a campo 3, a causa del forte maltempo.

Clark e compagni hanno tentato di salire dalla cresta nord in stile alpino, con gli sci sulle spalle, ma il maltempo li ha fermati lungo la salita. Hanno scalato per quattro giorni consecutivi su pendii quasi verticali, affrontando spaventosi crepacci e insidiosi tratti di ghiaccio. Quando si trovavano a campo 3, pronti a sferrare l’attacco alla vetta, è però sopraggiunta una bufera.
 
"Nevicava forte da 4 ore – racconta Ben Clark – e il vento che spirava dalla cima caricava il pendio dove avremmo dovuto salire. Speravamo che il meteo migliorasse, ma non è stato così. Gli zaini e gli sci erano ormai sepolti fuori dalla piccola tenda. E abbiamo dovuto annullare il tentativo di cima".
 
"A quel punto ci siamo domandati se saremmo stati in grado di scendere – prosegue Clark – la situazione era davvero critica. Ma dovevamo farcela. E abbiamo affrontato la discesa più ripida e spaventosa della nostra vita: in alcuni punti, le nostre tracce di salita erano state cancellate da valanghe cadute subito dopo il nostro passaggio".
 
Ma, alla fine, tutto è andato bene. I tre alpinisti sono già tornati in Colorado e pianificano le prossime spedizioni: in autunno in Cina e in primavera di nuovo in Himalaya.
 
 
Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close