Pareti

Helliker e Bracey aprono “Zephyr”, nuova via al Mont Maudit

CHAMONIX, Francia — Continua sulle cime del massiccio del Monte Bianco l’attività delle Guide alpine britanniche di stanza a Chamonix, Matt Helliker e Jon Bracey. Il 13 marzo gli alpinisti hanno salito quella che pensano sia una nuova via al Mont Maudit: l’itinerario si snoda lungo uno dei tre gendarmi della parete est della montagna, alto 4050 metri.

“Zephyr”, come è stata battezzata la via, nasce da un’idea che Matt Helliker coltivava da un po’ di tempo. L’alpinista e il suo socio Jon Bracey hanno dovuto aspettare condizioni particolari: aspettavano che nella parte in basso lo sperone fosse sufficientemente carico di neve, in modo da essere scalato su terreno misto, mentre il pilastro in alto fosse asciutto per arrampicare su roccia. Quest’ultima parte creava qualche preoccupazione inoltre, perché non sapevano come fosse la qualità della roccia.

Jon Bracey sulla nuova via al Mont Maudit (photo Matt Helliker)
Jon Bracey sulla nuova via al Mont Maudit (photo Matt Helliker)

“Zephyr”, secondo le loro indagini, è una nuova via. È lunga 400 metri e raggiunge difficoltà fino a M5+, 6b. Si trova sul pinnacolo alto 4050 metri sulla parete est del Mont Maudit.

Helliker e Bracey sono partiti dall’Aiguille du Midi la mattina del 13 marzo. Come le altre volte hanno effettuato l’avvicinamento con gli sci, con i quali sono arrivati al Cirque Maudit. Il pilastro della parte bassa è stato salito con arrampicata mista lungo diedri e fessure; passato il nevaio centrale i due hanno salito il pilastro superiore arrampicando su roccia e senza guanti, approfittando delle buone temperature e dell’assenza di vento.

Zephyr al mont Maudit (photo Matt Helliker Jon Bracey)
Zephyr al mont Maudit (photo Matt Helliker Jon Bracey)

Poi le condizioni sono rapidamente cambiate: non appena il sole si è nascosto dietro la parete est, sono arrivati i freddi venti da nord, rendendo gli ultimi tiri di eccellente scalata su roccia tremendamente freddi. Helliker e Bracey continuavano a mettere e togliere i guanti fino a quando non sono arrivati in cima al pilastro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close