Alpinismo

Sci estremo dalla Sud dell’Aconcagua

PARIGI, Francia — Tremila metri di parete in meno di cinque minuti. Il "rider" francese François Bon, noto per aver sceso con gli sci e un mini-parapendio la Nord dell’Eiger e del Monte Bianco, ha compiuto una nuova, spettacolare impresa. D’inverno, ha salito l’Aconcagua, 6962 metri, in Cile, e poi si è gettato lungo l’imponente parete Sud della montagna.

Prima, Bon ha salito la montagna più alta del Sud America affrontando le difficili condizioni invernali di questo periodo. Poi ha provato il brivido dello sci estremo sui pendii sommitali. Alla fine, ha aperto il parapendio e si è lanciato giù dalla strapiombante parete sud: oltre tremila metri verticali che il rider ha percorso in 4 minuti e 50 secondi.

Bon è il più noto esponente di questo sport davvero da brividi, chiamato "ski gliding" o "speed flying". una branca dello sci estremo che viene praticata con una vela da parapendio grande circa la metà di quella normale.  Gli sci ai piedi consentono di appoggiarsi di quando in quando, per riprendere quota e superare le parti della montagna che non sono completamente verticali.

In passato, il rider francese ha sceso la Nord del Monte Bianco in tre minuti e mezzo, sorvolando il Dome du Gouter, l’Aiguille du Gouter fino al ghiacciaio Taconnaz e poi a Chamonix.

Due anni fa ha avuto il coraggio di affrontare la terribile parete Nord dell’Eiger insieme ad Antoine Montant. Lì è stato girato il video che vi riproponiamo. 

Guarda il video della discesa sull’Eiger

Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close