AlpinismoAlta quota

Tentativo in corso al Nanga Parbat: Moro dorme a campo 2, Göttler al campo intermedio

Invernale al Nanga Parbat (Photo Simone Moro pagina Facebook)
Invernale al Nanga Parbat (Photo Simone Moro pagina Facebook)

UPDATED — ISLAMABAD, Pakistan — E’ in lieve miglioramento la situazione meteorologica al Nanga Parbat e gli alpinisti impegnati nel tentativo di salita della montagna hanno deciso le loro mosse per le prossime ore. Secondo l’ultimo aggiornamento di Emilio Previtali, Simone Moro, Pawel Dunaj e Jacek Teler rimarranno a dormire al campo 2, riparati nel crepaccio e scaldati dalle sole tute d’alta quota, senza sacco a pelo. David Göttler è arrivato da poco al campo intermedio tra campo 2 e campo 3, dove trascorrerà la notte. Rimane fermo al campo 3 anche Tomasz Mackiewicz.

“Simone rimane a dormire a C2 con Pawel e Jacek e si terra caldo con le tute d’alta quota – ha scritto questa mattina Previtali dal campo base della parete Rupal -, mentre David tenterà tra poco di salire verso C2.5 (la tendina che hanno i polacchi a metà strada tra C2 e C3 dove c’è un materassino e un sacco a pelo) in modo da poter dormire al caldo, in attesa della giornata di domani in cui il tempo dovrebbe essere migliore. Raggiungere C3 al momento pare impossibile. Il cielo é ancora coperto e il vento in quota, dalle notizie di Tomasz a C3, rimane molto forte, ma a quanto pare la situazione é in miglioramento. Anche qui a CB il sole é sbucato per qualche minuto dalle nuvole”.

Pochi minuti fa un nuovo aggiornamente di Previtali: David Göttler ha raggiunto la tenda polacca tra campo 2 e campo 3. Mackiewicz invece era salito già ieri al campo 3, posto a circa 6700 metri, dove da programmi tutto il gruppo avrebbe dovuto ricongiungersi oggi per continuare insieme il giorno dopo verso il campo 4 e poi sferrare l’attacco di vetta sabato prossimo, 1 marzo. I piani però sono stati rivoluzionati causa di forze maggiori, dal momento che già questa mattina il tratto tra campo 1 e campo 2 si sarebbe rivelato più duro del previsto.

“Sono partiti molto presto – scriveva infatti Previtali alle 10 del mattino ora pakistana -, come da loro programma verso le 5.30 da C1 per salire ma sono tornati indietro per aspettare in tenda che le condizioni migliorassero, perché il vento era molto forte e nevicava. Hanno atteso fino a circa le 7.00 e poi sono usciti di nuovo per salire. Jacek é partito poco più tardi da C1”. Una ventina di centimetri di neve fresca sulla montagna li hanno costretti a battere nuovamente la traccia, impiegando un’ora in più del solito ad arrivare al campo 2.

Nella tenda di Campo 3 Moro e Göttler hanno lasciato materassini e sacchi a pelo, che mancano invece al Campo 2. Tuttavia questo secondo campo è più protetto dai venti rispetto al terzo, in quanto si trova al riparo all’interno di un crepaccio.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close