AlpinismoAlta quotaPareti

Broad Peak: iraniani in difficoltà in discesa, fermi a 7700 metri

Il traverso sopra campo 3 - foto dell'archivio iraniano (Photo koohnews.ir)
Il traverso sopra campo 3 – foto dell’archivio iraniano (Photo koohnews.ir)

SKARDU, Pakistan — Sarebbe in difficoltà a 7700 metri il team di alpinisti iraniani arrivato in cima al Broad Peak lunedì scorso aprendo anche una variante che sale fino a 6800 metri prima di ricongiungersi alla via normale. Secondo l’ultimo aggiornamento gli alpinisti avrebbero finito cibo e gas per fare acqua e non sarebbero stati in grado di raggiungere il campo 3 dove li aspettano alcuni compagni di spedizione. Nel frattempo però alcuni portatori d’alta quota starebbero andando loro incontro.

Stando a Explorersweb, i tre alpinisti arrivati in cima agli 8047 metri del colosso pakistano – Aidin Bozorgi, Pouya Keivan e Mojtaba Jarahi – si trovavano ancora ieri a 7700 metri di quota. I tre erano partiti il 13 luglio da 6800 metri per andare in vetta, raggiunta poi il 16 luglio al mattino presto, dopo tre notti in bivacco, passate a 7350 metri, a 7450 metri e a circa 8000 metri. Dopo la vetta pensavano di ridiscendere direttamente a campo 3, ma la discesa è stata più dura di quanto avessero preventivato.

Bozorgi, Keivan e Jarahi avrebbero bivaccato altre due notti sopra campo 3, mentre Ramin Shojaei e Afshin Saadi li attendevano in tenda proprio a campo 3. Mercoledì notte pare che gli alpinisti si trovassero a 7700 metri, poi ieri mattina avrebbero contattato il campo base dicendo di non avere più niente da bere o da mangiare. I due compagni a campo 3 non sarebbero riusciti ad andare loro incontro per problemi di salute, ma nel frattempo dal base un team di portatori d’alta quota starebbe salendo in loro aiuto. Ieri sera i portatori avrebbero raggiunto campo 3.

Aidin Bozorgi avrebbe chiamato ancora ieri sera intorno alle 20:25 ora locale dicendo di essere vicino al Broad Peak pass, a 7800 metri. Secondo il suo racconto riferito da Explorersweb, la tenda dei tre alpinisti sarebbe stata danneggiata e uno di loro non sarebbe in buone condizioni di salute. Oggi in ogni caso i portatori dovrebbero raggiungerli; si attendono pertanto nuovi aggiornamenti.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close