• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Ladinia, trovano gioielli appesi a un albero mentre puliscono il sentiero

Monete (Photo courtesy of commons.wikimedia.org)
Monete (Photo courtesy of commons.wikimedia.org)

LIVINALLONGO DEL COL DI LANA, Belluno — Ritrovamento davvero insolito durante la giornata ecologica “Remonon su nuosc luosc”. Tra i boschi e i sentieri delle valli ladine, i volontari hanno infatti ritrovato appesa ad un albero una federa contente alcuni gioielli, risultato di un furto effettuato ad Arabba alcune settimane fa. La refurtiva è stata prontamente restituita ai proprietari.

“Remonon su nuosc luosc” è un’iniziativa annuale che si svolge tra le valli di lingua ladina del Trentino-Alto Adige e del Veneto. Si tratta di una giornata ecologica in cui gruppi di volontari contribuiscono alla pulizia di sentieri e boschi dall’immondizia abbandonata da persone che non rispettano la natura che li circonda.

Secondo quanto riporta Il Corriere delle Alpi, l’iniziativa è stata organizzata per quest’anno in contemporanea dai comuni delle vallate ladine di Sella di Corvara, Selva Val Gardena, Canazei e Fodom allo scopo di ripulire le strade che portano ai passi Falzarego, Pordoi e Campolongo. A poca distanza da Pieve, frazione di Livinallongo del Col di Lana, i volontari hanno però notato una federa di un cuscino appesa ad un albero.

Credendo contenesse rifiuti o oggetti scartati, hanno provveduto al recupero, ma, una volta aperta, hanno trovato all’interno della federa dei gioielli e alcune monete. In seguito si è scoperto che si trattava di alcuni oggetti trafugati da una casa di Arabba alcune settimane prima che i volontari hanno provveduto a riconsegnare ai legittimi proprietari.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.