Cronaca

Livigno: cade di testa nella neve, salvato da un altro sciatore

LIVIGNO, Sondrio — Tanta paura ieri pomeriggio per un turista straniero che stava facendo fuoripista a Livigno: durante la discesa il 31enne è infatti caduto, sprofondando a testa in giù in un cumulo di neve. Fortunatamente un altro sciatore ha notato le gambe che spuntavano dalla neve ed ha potuto aiutarlo prima che fosse troppo tardi.

Secondo quanto riportato dai giornali locali, il turista ieri pomeriggio aveva lasciato gli impianti e le piste di Carosello 3000, a Livigno, per spostarsi sui pendii della Val Federia e fare fuoripista. Durante una delle discese il 31enne è però caduto finendo a testa in giù in un grosso cumulo di neve da cui spuntavano solo le gambe.

Uno sciatore che passava nella zona ha notato le gambe dell’uomo che fuoriuscivano dalla neve e ha immediatamente dato l’allarme. Sul luogo sono arrivati gli uomini del personale sanitario delle piste che hanno prestato le prime cure. Al 31enne sarebbero stati riscontrati dei problemi di respirazione, ma soprattutto un forte stato di choc a causa dello spavento.

L’elicottero del 118 è successivamente giunto sul posto per il trasporto dell’uomo all’ospedale Morelli di Sondalo dov’è tuttora sotto osservazione, secondo quanto riportato da La Provincia di Sondrio. Il tempestivo intervento del secondo sciatore ha impedito che avvenisse una tragedia simile a quella accaduta pochi giorni fa a La Thuile.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close