• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Incidenti in montagna: due morti sul Grand Combin, un alpinista precipitato sul Monviso

Foto del soccorso sul MonvisoFoto del soccorso sul Monviso

Questa mattina un incidente ha coinvolto una cordata impegnata sul Grand Combin. Una probabile scarica di sassi ha travolto la guida e il suo compagno poco a monte della Cabane Valsorey, sul lato svizzero della montagna. I due erano da poco partiti verso la vetta.

Il soccorso agli alpinisti si è reso inizialmente difficile a causa delle avverse condizioni meteo. In seguito un elicottero svizzero dell’Air Glacier è riuscito a raggiungere il luogo dell’incidente constatando la morte di uno di un alpinista e riuscendo a prestare soccorso alla guida alpina del Cervino Federico Daricou (il ragazzo presta anche servizio nel soccorso alpino valdostano). Prelevato è stato immediatamente trasportato all’ospedale di Sion, dove poi è deceduto a causa dei gravi traumi riportati.

La richiesta di soccorso, subito dopo l’incidente, è stata fatta da Federico Daricou che, essendosi reso conto della gravità della situazione è riuscito a chiedere soccorso e a fornire precise indicazioni sia sull’accaduto che per la localizzazione.

 

Sempre questa mattina, sul Monviso, un altro incidente ha coinvolto un alpinista tedesco che è precipitato per circa 60 metri lungo la via normale alla montagna. L’incidente, avvenuto sulle prime rocce giusto sopra il ghiacciaio superiore, si è per fortuna risolto in modo relativamente tranquillo. L’uomo, cosciente dopo la caduta, è stato immediatamente soccorso da quattro tecnici del Soccorso Alpino piemontese che stavano effettuando la salita per conto proprio. In seguito è arrivata l’eliambulanza 118 da cui sono sbarcati il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e il medico. Dopo la stabilizzazione è stato caricato a bordo e condotto in ospedale. Anche il compagno di cordata illeso è stato recuperato con l’elicottero.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.