Turismo

Un percorso panoramico sul ghiacciaio dell’Aletsch

Sul ghiacciaio dell’Aletsch è stata di recente inaugurato un percorso panoramico ad anello. Un progetto realizzato per ammirare il ghiacciaio più grande delle Alpi ma soprattutto per riflettere sul suo destino.

Un percorso con vista sul ghiacciaio dell’Aletsch

Da lunedì 15 luglio è stato aperto al pubblico un nuovo itinerario panoramico sull’Eggishorn (2.927 m), una delle vette si innalza lungo i margini del ghiacciaio dell’Aletsch. Un percorso “pedonale” ad anello ad accesso gratuito, con punto di partenza e arrivo presso la stazione della funivia dell’Eggishorn, a quota 2.869 metri.

Lungo il tragitto sono stati identificati dei punti panoramici ribattezzati “lounge”. Aree sosta in cui ammirare il paesaggio che, oltre ai 120 chilometri quadri di distesa ghiacciata dell’Aletsch, comprende le 40 vette che circondano il ghiacciaio. Molte delle quali superano i 4.000 metri, come l’Eiger (3.967 metri), il Mönch (4.105 metri) e lo Jungfrau (4.158 metri). In corrispondenza di ogni lounge sono dislocati dei pannelli informativi disponibili in molteplici lingue (italiano, tedesco, francese, inglese, giapponese, coreano e mandarino) che raccontano la storia, la geologia e il futuro incerto del ghiacciaio, riconosciuto come Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Calcolando le pause nelle lounge, per completare l’itinerario lungo 500 metri serve circa un’ora.

Non sussistono difficoltà tecniche e una parte del tragitto può essere percorsa anche con carrozzine e bambini piccoli. L’ampia accessibilità del percorso risponde alla finalità del progetto stesso: sensibilizzare i visitatori sui cambiamenti climatici e sulla conseguente riduzione dei ghiacciai.

Un progetto sostenibile

L’idea di un percorso che consenta l’arrivo in massa di turisti su uno dei siti più fragili dell’arco alpino può di certo destare perplessità. I promotori assicurano che la struttura sia perfettamente integrata nell’ambiente circostante e sia stata realizzata con materiali e infrastrutture già presenti sul posto.

Una idea nata nel 2014

Il consiglio di amministrazione dell’ex funivia Fiesch-Eggishorn AG ha avviato il progetto di realizzazione del percorso panoramico anulare nel 2014. l permessi di costruzione sono stati però concessi soltanto nella primavera del 2016. Nel luglio 2017 sono iniziati i lavori, portati a compimento sul finire dell’autunno 2018. l costi del progetto ammontano a circa 550.000 franchi svizzeri.

 

 

Articoli correlati

3 Commenti

  1. Per correttezza bisognerebbe citare anche l’Aletschhorn che da il nome allo stupendo ghiacciaio e che é il piú alto dei 4.000 che lo circondano (4.193 m.)?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close