Cronaca

Valanghe: un morto in Val d'Isere

immagine

CHAMONIX, Francia — Tragica valanga ieri in Val d’Isere, dove un gruppo di otto scialpinisti ha provocato il distacco di un enorme lastrone sulle pendici del Grand Vallon. L’incidente ha provocato una vittima: uno scialpinista danese di trent’anni.

La valanga si è staccata intorno alle 16 sulla parete ovest della montagna, a circa 2.700 metri di quota. Il pendio era di circa 35 gradi e, secondo le prime indiscrezioni, avrebbe slavinato a causa del passaggio degli otto sciatori, anche se è impressionante notare quante tracce di salita e discesa esistevano sul pendio prima di questo distacco.

Secondo la notizia battuta dai portali francesi Getoffpiste.com e Pistehors.com, il trentenne sarebbe morto sul colpo, spezzandosi il collo durante la caduta. Il ragazzo danese è la sesta vittima nella regione della Savoia dall’inizio dell’inverno.

Il gruppo di sciatori faceva parte dell’Ucpa, Union nationale des centres sportifs de Plein Air ed era accompagnato da un istruttore. Per il momento non ci sono altri dettagli, ma è certo che per chiarire le circostanze dell’incidente, è stata aperta un’inchiesta dalle autorità francesi.

Sicuri sulla neve: ecco come prevenire le valanghe

Sara Sottocornola

Photo Jamie Robertson courtesy www.PeakPhotographics.com

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close