Alpinismo

Riflettori accesi sui ghiacci dell’Antartide: in partenza anche Conrad Anker ed Alex Honnold

E’ il continente più freddo della terra; meta ambita da esploratori, scienziati ma da qualche tempo è guardata con interesse anche dagli alpinisti: stiamo parlando dell’Antartide. 

La storia alpinistica nel freddissimo continente è ovviamente breve, ma molto interessante. Nel 2003-2004 Luis Fraga, Ramón Portilla e Miguel Ángel Vida erano al monte Vinson (4.897 m), la montagna più alta del continente, sulla parete ovest. Nel 2006 l’australiano Damien Gildea con la propria spedizione conquistò la prima delle vette inviolate della Sentinel Range, completando anche la misurazione di tre delle montagne più alte del Polo Sud.

Nel 2007 i fratelli Pou concludevano il loro progetto 7 continenti 7 pareti salendo la parete Three Pigs (600 m, 7a). 

Nel gennaio del 2012, proprio in Antartide, Hans Kammerlander completava la sua raccolta della Second Seven Summits arrivando in vetta ai 4.852 metri del Mount Tyree. Nella medesima stagione alpinistica, ma nel dicembre 2011, Jordan Romero, allora 15enne, con la cima del Mount Vinson stabilì il record del più giovane uomo ad aver scalato tutte le Seven Summit.

Anche i fratelli Huber insieme a Stephan Siegrist hanno aperto tre vie sul Ulvetanna e sul Holtanna nel dicembre 2008. Mentre nel gennaio 2013, Leo Houlding, Sean Leary, Jason Pickles, David Reeves, Chris Rabone e Alastair Lee hanno aperto una via sulla parete nord est dell’Ulvetanna. 

Nel gennaio 2015 una spedizione francese composta da Antoine Cayrol, David Lacoste, Paul Dudas, Emmanuel Chance, Laurent e Yann Bibollet Delévaux ha completato l’attraversamento delle 7 Sorelle sulla penisola antartica.

Anche questo inverno 2017-18 (sarà estate in Antartide) sembra essere molto interessante. Ci saranno infatti tre grandi spedizioni che partiranno nelle prossime settimane nel continente. 

Leo Houlding con Jean Burgun e Mark Sedon partiranno alla volta della montagna, molto lontana, nota come “The Spectre”, sulle Gothic Mountains, nell’estremo sud delle montagne Transantarctic. L’idea è di aprire delle vie in stile alpino. 

Team stellare invece quello che andrà nella Queen Maud Land e che vedrà protagonisti Alex Honnold e Conrad Anker, insieme a Cedar Wright, Jimmy Chin, Anna Pfaff e Savannah Chummins. Ancora non si sa quali siano gli obiettivi della spedizione. Interessante la presenza di Anker, che l’anno scorso aveva avuto un attacco di cuore mentre scalava sul Lunag-Ri in Nepal insieme a David Lama. Il 54enne statunitense sembra essersi ripreso bene dunque. Curiosa anche la presenza di Honnold il quale, climber duro e puro, ha sempre guardato con diffidenza al “freddo” come ha dichiarato già diverse volte

Terza e ultima spedizione è quella di Marko Prezelj, l’alpinista sloveno ha annunciato su Instagram che a breve partirà per l’Antartide, non si sa ancora però dove sia diretto. 

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close