Alpinismo

Moro: le scelte scomode fanno la storia

immagine

BERGAMO — "Entrare nella storia è sempre stato frutto di scelte scomode: molti hanno sogni ambiziosi, ma non tutti hanno voglia di dargli gambe. Perchè per farlo bisogna rischiare". Ecco la seconda puntata della videointervista a Simone Moro, che parla del suo alpinismo fuori dalle righe, delle invernali in Karakorum, del rapporto con i media. E alla fine, svela i suoi imminenti progetti in alta quota, tra i quali c’è anche una via nuova su un ottomila.

"Spero di aver sempre la forza che ho avuto finora – dice Moro – di scegliere questo alpinismo scomodo, fatto di poche persone, con alte potenzialità di non riuscire a farcela, che però mi da tanta soddisfazione. E che forse, porta qualche granello in più nel sacchetto che costituisce la storia delle esplorazioni e dell’alpinismo".

Nell’intervista di Montagna.tv, girata pochi giorni dopo la storica salita invernale al Makalu, Simone Moro parla della sua voglia di esplorare, dell’emozione di condividere con Kukuczka il fatto di avere due prime invernali sugli ottomila, e dell’atteggiamento con cui affronta "i rischi del mestiere". Analizza i tentativi invernali al Broad Peak, che resta per lui un sogno nel cassetto, e parla dei progetti che ha in programma di realizzare tra l’estate e l’autunno.

Buona visione! 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close