Alpinismo

SALVI! Nones e Kehrer al base

immagine

FAIRY MEADOWS, Pakistan — Sono finalmente al campo base Walter Nones e Simon Kehrer, dopo l’odissea sulla parete Rakhiot del Nanga Parbat che ha tenuto col fiato sospeso l’Italia e il mondo intero. Alle 9 di questa mattina sono stati recuperati dagli elicotteri di soccorso sul pianoro ghiacciato a 5.700 metri che gli alpinisti avevano raggiunto scendendo con gli sci dal colle dove avevano bivaccato per la notte.

Cielo sereno, sole in alta quota e calma di vento. La prima, buona notizia di oggi arriva all’1.33 di notte (le cinque e mezza in Pakistan) dalla voce di Maurizio Gallo, che avverte Agostino Da Polenza delle ottime condizioni meteo ai piedi del Nanga Parbat: finalmente un’alba splendida dopo giorni di nebbia e nevicate sulla parete Rakhiot.
 
Circa due ore più tardi, la seconda bella notizia: Gallo e Mondinelli avvistano Walter Nones e Simon Kehrer che si abbassano di quota.
 
"Li abbiamo visti, stanno scendendo con gli sci, dritti sotto il colle!" Annuncia Gallo al telefono. Nel giro di un’ora sono scendono da 6.600 metri a 5.700, superando due crepacci, uno dei quali in corda doppia, e arrivando su un pianoro del ghiacciaio adatto per l’hovering degli elicotteri.
 
Alle 5 italiane (le 9 in Pakistan) arriva la telefonata di Walter Nones sul satellitare di Maurizio Gallo: due alpinisti si fermano sul pianoro, aspettano il recupero. Sono stanchi dopo dieci giorni passati in parete.
 
Purtroppo, però, gli elicotteri sono in ritardo, e sul ghiacciaio inizia a formarsi qualche nuvola. La preoccupazione sale, si susseguono telefonate tra Gallo, Da Polenza, l’ambasciata italiana in Pakistan e il comando militare pakistano.
 
A mezzogiorno, ora pakistana (le 8 in Italia), finalmente i velivoli raggiungono il campo base, dove purtroppo è scesa la nebbia.
 
Gallo e Mondinelli, con i piloti, hanno fatto un primo volo di ricognizione, durante hanno individuato la posizione di Nones e Kehrer sul ghiacciaio. Rientrati al base, gli elicotteri, alleggeriti, sono saliti lassù e hanno recuperato i due alpinisti che pochi minuti fa sono atterrati al campo base. Lì Walter e Simon hanno finalmente riabbracciato gli amici corsi laggiù dall’Italia per aiutarli.

“Grazie per tutto quello che hai fatto per noi. Se non era per te, eravamo ancora lassù in mezzo alla bufera”. Queste le prime parole che Walter Nones ha detto ad Agostino da Polenza, in una telefonata avvenuta poco fa.

Lui e Kehrer, in questo momento, si trovano al villaggio di Gilgit insieme a Maurizio Gallo e Silvio Gnaro Mondinelli.

 
 
Sara Sottocornola 
 
COMING SOON: FOTO DEL RIENTRO
 
 
Ascolta le telfonate tra Agostino Da Polenza e Maurizio Gallo prima dell’arrivo degli elicotteri
 
 
Ascolta le telefonate all’arrivo dei due alpinisti al base
 
 
 
Related links:
 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close