Trail running

Tor des Geants, confermata la squalifica a Francesca Canepa

Francesca Canepa (Photo courtesy of Ansa)
Francesca Canepa (Photo courtesy of Ansa)

AOSTA — É stata la stessa Francesca Canepa a dare ieri l’annuncio sul proprio profilo Facebook: la direzione e la giuria del Tor des Geants hanno confermato la squalifica dell’atleta valdostana a seguito del reclamo ufficiale da lei presentato. La skyrunner, però, non si arrende e promette che farà il possibile per ottenere giustizia.

É l’8 settembre 2014, secondo giorno del Tor des Geants. Francesca Canepa é in testa alla gara femminile e settima assoluta, ma le è notificata una squalifica dalla gara perché “l’atleta non risulta regolarmente transitata al punto di controllo di Les Goilles (Cogne)”. La skyrunner abbandona la competizione e dichiara a La Stampa la sua versione: “Ho trovato i thé nei bicchieri fuori dal punto e me lo sono bevuto senza andare a disturbare i volontari che erano dentro il punto di ristoro. Io non sapevo, e non sono tenuta a saperlo, che quello era anche un punto di controllo. Questa è una presa in giro titanica che denota che la gente non vuole capire, una vera beffa.”

Dopo pochi giorni la Canepa presenta un reclamo ufficiale contro la squalifica “per chiedere l’accertamento dell’inesistenza dei presupposti della squalifica, l’annullamento della stessa, ed il ripristino della propria onorabilità, avendo accluso anche prove incontrovertibili che dimostrano la regolarità del transito contestato”. Prove che includono la testimonianza di un corridore, che ha visto l’atleta valdostana arrivare al punto di controllo “incriminato”, e tre fotografie scattate da due turisti che la ritraggono mentre transita a circa 500 metri da lì.

“A seguito del reclamo presentato – ha scritto ieri Francesca Canepa sul proprio profilo ufficiale di Facebook – abbiamo ricevuto la conferma della squalifica. Pubblichiamo i relativi documenti, in cui la squalifica viene confermata non più per il mancato transito, ma per il mancato controllo di passaggio” Nella lettera si legge inoltre che la squalifica è stata confermata poichè “come da regolamento di gara, ogni decisione della Giuria è inappellabile.”

L’atleta, però, non si arrende e conclude il proprio intervento su Facebook con queste parole: “facciamo presente che stiamo valutando come procedere nelle sedi opportune per ottenere giustizia.”

Link: https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=576704792436198&id=395580550548624

Tags

Articoli correlati

3 Commenti

  1. Certo ma se chi fa il controllo dorme e non si accorge di nulla come ha detto l’americano hollon…. quindi sarà pure giusta ma è una topica abissale per il tdg

  2. Per favore la Canepa vince in tutto il mondo senza nessun tipo di problemi,evitiamo di dire stupidate non ha bisogno di sotterfugi per vincere.Credo alla sua versione. Forza FRANCY sei sempre la numero 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close