Meteo

Alpi: in arrivo neve copiosa oltre i mille metri. Nuovi fiocchi nel weekend

NevicataBERGAMO — La neve inizierà a cadere questo pomeriggio in Valle d’Aosta, e domani arriverà in Dolomiti sino a quote basse, intorno ai 600 metri. E’ la prima delle due perturbazioni che questa settimane vivacizzeranno il meteo stabile che ci accompagnava dall’Epifania. La seconda è prevista per il weekend, ma attenzione: nessuna delle due porterà sull’Italia ondate di freddo. Le temperature resteranno nelle medie e le nevicate più abbondanti saranno ben oltre i mille metri.

E’ da Natale che si vocifera di un gennaio freddo e nevoso. Ma a questo punto possiamo dire che probabilmente si trattava di un’interpretazione dei desideri di qualche appassionato, piuttosto che di reali previsioni meteorologiche: ad oggi, infatti, pare confermato che nemmeno le prossime perturbazioni porteranno il gelo e l’inverno sull’Italia.

Dopo una lunga fase anticiclonica, stasera tornerà il maltempo sulla Penisola, da ovest verso est, ma il calo delle temperature sarà solo di pochi gradi, giusto per rientrare nelle medie del periodo. Secondo 3bmeteo.com avremo piogge e rovesci sparsi un po’ ovunque, specie al Nord e sui settori tirrenici.

La neve cadrà sulle Alpi in maniera anche abbondante a partire dai mille metri, mentre sulla dorsale arriverà solo sopra i 1200/1600 metri.

La quota neve oggi parte da 1400 metri, ma andrà ad abbassarsi ora dopo ora. La quota più bassa sarà raggiunta sulle Dolomiti settentrionali, il Piemonte e la Valle d’Aosta, dove potrebbero cadere fiocchi bianchi anche a 400 o 500 metri. “E’ atteso complessivamente anche mezzo metro di neve fresca al di sopra dei 1200-1500 metri – recita 3bmeteo.com -, fino ad oltre 60-80cm al di sopra dei 1800-2000m in particolare sulla fascia Alpina subito retrostante alle Prealpi, ovvero la più esposta alle correnti di Scirocco richiamate dalla perturbazione”.

Nuove nevicate sono attese dal 17 gennaio in poi, con neve ancora mediamente oltre 500-800 metri ma anche più in basso sul Nordovest. Per fine mese, invece, è probabile un ritorno dell’anticiclone con temperature miti: “tra il 21 ed il 25 Gennaio saranno le regioni centro meridionali ad essere più interessate da piogge – dice 3bmeteo – su quelle settentrionali la situazione sarà prevista in miglioramento per la spinta da ovest dell’alta pressione. Si andrà instaurando per gli ultimi giorni del mese un tempo nel complesso discreto con temperature in aumento”.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close