• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Arrampicata sportiva, Primo Piano, Rock

Melloblocco fa 10: conto alla rovescia per la speciale edizione del raduno di bouldering

melloblocco-10-207x300.jpg

SAN MARTINO VALMASINO, Sondrio — 10 come il numero delle edizioni. 10 come i giorni della durata del Melloblocco che quest’anno si estende e si arricchisce di nuove iniziative, e ritrovate collaborazioni, come quelle con le Guide alpine della Lombardia. Il grande raduno mondiale di bouldering si svolge come sempre nella natura della Val Masino e della Val di Mello: l’appuntamento è quindi anticipato al 26 aprile, con chiusura il 5 maggio.

Si passa dai tradizionali 4 giorni a 10, per festeggiare il decimo anniversario del raduno internazionale del sassismo. Più tempo a disposizione significa anche più occasioni per i partecipanti di coniugare l’arrampicata sui massi che costellano il fondovalle ad altre attività che si possono svolgere nelle splendide Val Masino e Val di Mello, dall’escursionismo all’arrampicata in montagna, che trova in queste valli una lunga a dorata tradizione. Proprio con lo scopo di far conoscere le bellezze locali ai tanti turisti che ogni anno si riversano nella valle per il Melloblocco, è stata riallacciata la stretta collaborazione con le Guide alpine lombarde che tornano quest’anno a svolgere un ruolo cruciale nell’organizzazione.

Dopo aver creato nel 2004 il Melloblocco ed aver organizzato le prime tre edizioni infatti, al Collegio Guide Alpine della Lombardia è affidata la gestione dei blocchi a premio e l’attività di promozione dell’arrampicata sul granito, attraverso la proposta di speciali giornate di prove gratuite, offerte in esclusiva agli iscritti al Melloblocco, e indirizzata a chi voglia dedicarsi anche all’arrampicata con la corda e conoscere la Valle. A tal proposito negli stessi giorni le Guide e gli Accompagnatori di Media Montagna offriranno anche l’accompagnamento in escursioni giornaliere per visitare i luoghi più affascinanti e meno accessibili del Val di Mello e della Val Masino.

“L’idea di fondo è quella di rendere ‘orizzontale’ l’evento – si legge sul sito ufficiale del Melloblocco -, esaltando le possibilità di incontro con la natura, con la roccia, per dare ulteriore spazio di aggregazione alla comunità arrampicante, privilegiando eventi ed azioni ‘leggere’, in piena e completa sintonia con l’ambiente che ospita il raduno. La formula sarà da una parte la stessa di tutte le edizioni, con nuove aree e nuovi passaggi proposti per l’occasione, ma ci saranno più blocchi con montepremi e più giorni per provarli, attendendo l’attimo più propizio dal punto di vista meteorologico e con possibilità di giornate di riposo. Questo permetterà inoltre di proporre ai campioni presenti anche problemi di difficoltà elevatissima, con beneficio sul livello tecnico assoluto della manifestazione”.

Per quanto riguarda la gara il numero di blocchi a premio sarà aumentato a 10 per ciascuna categoria, donne e uomini, e potranno essere provati per l’intera durata della manifestazione. Ci saranno poi due blocchi speciali di altissima difficoltà riservati ai veri big della disciplina: occhi puntati quindi su Adam Ondra e Chris Sharma, che saranno al Melloblocco e che molti si aspettano di vedere all’opera anche sulle vie lunghe della valle.

Ci sarà il “Mellobaby”, il boulder per i più giovani e per le scolaresche, e poi come sempre party, presentazioni, mostre, test, incontri, tanta musica ed altri eventi a sorpresa. Da non mancare l’ormai classica festa del sabato sera “La Sportiva Party”. Speciali sessioni di slack-line con slack-liners professionisti. Tra gli appuntamenti serali poi, è prevista la presentazione del libro fotografico “Melloblocco 10”, “Ghiaia” musica, video e narrazione a cura di Marzio Nardi su 15 anni di bouldering, la presentazione del libro “Mellomito” di Jacopo Merizzi e del film “Patabang” di Andrea Frigerio sulla Val di Mello e i suoi protagonisti; serata dedicata a Giovanni Quirici e molto altro ancora.

Nello spirito della Valle e della Riserva Naturale della Val di Mello come ogni anno si invita a raggiungere le aree di scalata a piedi o con bus navetta. Il Melloblocco inoltre collabora con Admo e il progetto “Climb for Life”, e “Arrampic-abile … il sassismo per tutti” – esperienze di arrampicata con disabili in collaborazione con ANFFAS e CONI Sondrio. Per la prima volta, con il patrocinio del Comitato Italiano Paraolimpico, la FASI presenta l’evento “Arrampicare senza limiti”.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.