Parchi

Val di Susa, riciclare le bottiglie per la Grande Traversata delle Alpi

Alcune delle protezioni installate (Photo courtesy of http://www.parcogranboscosalbertrand.it/)
Alcune delle protezioni installate (Photo courtesy of http://www.parcogranboscosalbertrand.it/)

SALBERTRAND, Torino — Finanziare il ripristino di un tratto di sentiero grazie al riciclaggio delle bottiglie. L’orignale idea è venuta al Parco naturale del Gran Bosco di Salbertrand per recuperare una parte del percorso della Grande Traversata delle Alpi che si snoda al suo interno.

All’interno del Parco naturale del Gran Bosco di Salbertrand, nella Val di Susa, si snoda una parte del percorso della Grande Traversata delle Alpi, l’itinerario che unisce tutto l’Arco alpino occidentale piemontese. Un tratto di questo sentiero necessitava dei lavori piuttosto urgenti.

Così durante la prima metà del 2011 il parco ha organizzato una raccolta fondi molto particolare: ai partecipanti non è stato chiesto denaro, ma di contribuire al riciclaggio delle bottiglie in polietilene tereftalato (Pet) presso un centro commerciale della zona. Ad ogni consegna venivano accumulati “ecopunti” da devolvere all’operazione.

Gli oltre 1000 partecipanti hanno raccolto 700 euro a cui si sono sommati i contributi del centro commerciale, di una fondazione locale e dell’Ente Parco. Con i 15 mila euro raccolti il Consorzio Forestale Alta Valle di Susa è stato in grado di sistemare il tratto del sentiero interessato: ha ricostruito i muretti a secco danneggiati, messo protezioni dove necessario e ovviamente sgomberato il percorso da rami, arbusti e sterpaglie che ostacolavano il transito. Un ottimo esempio di operazione virtuosa ed ecosostenibile.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close