• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpi e pareti, Alpinismo, Alta quota, Karakorum, Primo Piano

Brava Gerlinde: i complimenti dal mondo dell'alpinismo

Gerlinde-Kaltenbrunner-al-K2-nel-2010
Gerlinde Kaltenbrunner al K2 nel 2010

BERGAMO — Tenace e brava, la più forte di tutte. Tante le parole di congratulazioni per il successo di Gerlinde Kaltenbrunner arrivate nelle ultime ore dal mondo dell’alpinismo. La vetta al K2 da nord, la corona di prima donna ad aver scalato i 14 ottomila senza ossigeno sono meriti per i quali alpinisti e amici hanno voluto complimentarsi ufficialmente: tra gli altri, Agostino Da Polenza, Gnaro Mondinelli, Mario Merelli e Reinhold Messner.

“Brava Gerlinde, tecnicamente ma non solo – ha commentato Agostino Da Polenza che toccò la cima nel K2 nel 1983, anche lui scegliendo di salire dal versante nord -. Tenace, convinta che alla fine, con amore e passione, poteva essere strappato un sì consensuale alla montagna. Il K2 é montagna complessa e difficile, dal versante nord ancor di più, devi passarci il tempo giusto per conoscerlo, blandirlo, capirne i risvolti caratteriali e le bizze meteorologiche, i pericolosi scrolloni di diniego. E tu, come una pulce fedele e fastidiosa (per lui che non ama i parassiti) devi avere la pazienza di startene li, aggrappato ai suoi fianchi o in attesa che le bufere si plachino e la neve scivoli dal suo dorso”.

“Ci ho passato molte settimane lassú – ha concluso Da Polenza – prima di raggiungerne la vetta nel 1983 (mi fa impressione scriverlo per il tanto tempo trascorso) e per questo riesco a capire, ad apprezzare e ammirare ancor di più l’opera completa di questa giovane donna di carattere, che non ha mollato e non è scappata dopo poche settimane e qualche tentativo come m’è capitato di vedere troppe volte negli ultimi anni, in cerca di confortevoli mura domestiche. No! Gerlinde é rimasta li aggrappata al suo sogno e alla sua montagna, con sicura pazienza, fin quando il K2 le ha concesso la vetta. BRAVA”.

“Grande! Grande! Grande – ha esultato al telefono Silvio Gnaro Mondinelli, amico della Kaltenbrunner e del marito Ralf Dujmovits -! Sono così felice per lei, è come se l’avessi fatto io. Sono stati bravissimi, davvero sono molto contento per loro”.

“Brava, bravissima e bravissimi tutti – gli ha fatto eco anche Mario Merelli, che l’anno scorso aveva conosciuto i coniugi austriaci proprio al campo base pakistano del K2, scoprendoli fantastici compagni di avventura -. Complimenti di cuore, cara Gerlinde”.

Sulle straordinaria impresa della Kaltenbrunner si è poi espresso dalle pagine del Corriere della Sera anche il Re degli ottomila, Reinhold Messner. “Gerlinde Kaltenbrunner certamente è la alpinista donna più forte del mondo – ha dichiarato -, anche se prima di lei altre due donne hanno scalato tutti i 14 Ottomila. Però l’italiana Nives Meroi resta la scalatrice più simpatica del mondo, anche perché ha interrotto la sua carriera alpinistica per motivi familiari”.

Articolo precedenteArticolo successivo

5 Comments

  1. Complimenti, grande alpinista ma sopratutto una grande donna che ha saputo pazientare per realizzare il suo sogno.

  2. Gerlinde Kaltenbrunner è una persona pura, come puro è stato anche lo stile con cui ha scalato le 14 cime degli 8000. Complimenti !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.