AlpinismoAlta quotaPareti

Successo per le ragazze pakistane: prima invernale al Mingligh Sar

Le ragazze dello Shimshal in vetta (Photo courtesy www.explorersweb.com)
Le ragazze dello Shimshal in vetta (Photo courtesy www.explorersweb.com)

ISLAMABAD, Pakistan — Pieno successo per la prima spedizione femminile pakistana in invernale su un seimila: le ragazze della Shimshal Mountaineering School, fondata nel luglio 2009 dagli alpinisti pakistani Qutrat Ali e Shaheen Baig e supportata dall’alpinista italiano Simone Moro, hanno raggiunto la vetta del Mingligh Sar (6,050 metri).

Secondo quanto riferito da Explorersweb, la prima a raggiungere la vetta è stata Hafiza Bano, che ha soltanto 16 anni. E’ lei la prima donna pakistana a toccare quota seimila in inverno. Poi sono arrivate in cima Dur Begum (30 anni), Farzana Faisal (22), Takht Bika (23), Shakila Numa (25) Mehra Jabeen (21) Gohar Nigar (22). Con il gruppo di ragazze c’erano gli istruttori Qudrat Ali, Shaheen Baig, Wahab Ali Shah e Rehmat Ullah Baig.
Il gruppo è arrivato in cima il 3 gennaio scorso, una giornata molto fredda. Il Gps degli istruttori pare abbia segnato -38 gradi sulla vetta. Una delle ragazze, Samina Baig, ha dovuto rinunciare a quota 5.900 metri perchè non aveva la tuta d’alta quota in piumino ma soltanto una giacca.
Oltre ad essere una prima femminile, quella del Mingligh Sar è anche la prima vetta della stagione invernale in Karakorum. L’altra cima che il gruppo di ragazze intendeva salire, il Valyoo Sar (6,030 metri), è stata annullata per mancanza di portatori: molti hanno rinunciato per le forti nevicate che hanno colpito la valle dello Shimshal al momento della partenza.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close