AlpinismoAlta quotaPareti

Pakistan, due seimila in invernale per le ragazze dello Shimshal

Le alpiniste della Shimshal Mountaineering School
Le alpiniste della Shimshal Mountaineering School (Photo courtesy Explorersweb.com)

ISLAMABAD, Pakistan — E’ la prima spedizione femminile pakistana in invernale quella che sta per partire dalla valle dello Shimshal verso due seimila del Karakorum. Sono sette ragazze formate dalla Shimshal Mountaineering School, fondata nel luglio 2009 dagli alpinisti pakistani Qutrat Ali e Shaheen Baig e supportata dall’alpinista italiano Simone Moro.

Il duplice obiettivo della spedizione prevede la salita, nel mese di gennaio, del Mangligh Sar (6,050 metri) e del Valyoo Sar (6,030 metri). La squadra è formata da 7 alpiniste: Dur Begum, Farzana Fasial, Takat Bika, Shakeela Numa, Merah Jabeen, Gohar Nigar e Hafiza Bano. la partenza è fissata per il giorno di Natale.

“Tutte le ragazze hanno esperienza in quota – ha detto Majeed Karim, uno dei responsabili della scuola, a Explorersweb -. Due di loro hanno già scalato dei seimila, ma per tutte è la prima volta in invernale”.

A supervisionare la spedizione ci sarà Qudrat Ali, che ricorderete per essere stato compagno di cordata di Simone Moro e Shaeen Baig nel tentativo invernale al Broad Peak del 2009. I due alpinisti pakistani sono attivi da anni per la promozione dell’alpinismo locale: nel 1997 hanno organizzato la prima spedizione invernale pakistana su una montagna inviolata e nel 2006 hanno promosso una spedizione locale al K2. Poi, hanno fondato questa scuola, per dare una formazione completa e specifica alle nuove generazioni.

Simone Moro ha supportato subito l’idea dei due amici pakistani e ne ha seguito lo sviluppo, tenendo nella valle dello Shimshal alcune lezioni di alpinismo. “Abbiamo fondato insieme questa scuola – dice Moro – ne sono molto orgoglioso. The North face è stato il primo sponsor. Poi anche Kong ha donato un pò di materiale”.

“E’ una bellissima notizia. Sono felice che riescano a concretizzare un loro sogno” ha detto Hervè Barmasse, che nel febbraio scorso ha tenuto anche lui delle lezioni d’alpinismo presso la scuola, donando materiali alpinistici della The North Face.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close