Foto

La stazione di Changri Nup

immagine generica

E’ stata installa la prima stazione italiana di monitoraggio su ghiacciaio in Himalaya. Si trova sul ghiacciaio del Changri Nup, a 5.700 metri di quota, registra ogni 30 minuti il regime dei venti, la temperatura, l’umidità e l’energia solare in arrivo e riflessa dal ghiacciaio. L’ha montata sotto una bufera di neve con 15 gradi sottozero la squadra del Comitato Evk2Cnr. Ecco la gallery fotografica della stazione.

Il Changri Nup è un “piccolo” cuscino di ghiaccio appartato tra il Lobuche Peak West e il Changri La Pass, a poche migliaia di metri dallo spartiacque himalayano. Pochi giorni fa, a una quota compresa tra i 5.700 metri e i 5.800 metri, la squadra del Comitato EvK2Cnr ha montato qui la prima stazione italiana di monitoraggio su ghiacciaio in Himalaya.

Si tratta della 15esima stazione della rete Share (Stations at High Altitude for Reasearch on Enviroment) e la prima del network di monitoraggio su ghiaccio in Himalaya. Una nuova conferma del ruolo da pioniere che il Comitato EvK2Cnr ricopre da vent’anni nella ricerca scientifica d’alta quota.

Ecco le immagini della stazione.

Related link
Leggi la notizia e guarda i video su Montagna.tv

[nggallery id=22]

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close