Itinerari

Sciata d'epoca in Valmalenco

immagine generica

Tuffarsi nella storia dello sci, percorrendo in neve fresca la mitica pista nera "Vanoni" sopra Caspoggio, in Valtellina, che negli anni Sessanta ha regalato emozioni indimenticabili ai migliori liberisti e a tutti gli appassionati che li seguivano. Oggi per voi, cari lettori, una singolare proposta di scialpinismo: ripercorrere la mitica pista dismessa, in totale sicurezza e con una discesa divertente.

A proporre questo itinerario è Michele Comi, Guida alpina della Valmalenco. "Oggi è difficile ritrovare uno sci più libero, più creativo e divertente – scrive Comi sul sito Stilealpino.it –  laddove le piste sono ormai tutte uguali e anche le “nere” ormai ridotte a strisce di neve programmata, prive del più piccolo ostacolo.

Caspoggio, che nel 1959 ospitò i primi moderni impianti di risalita della Valmalenco, divenne celebre per le gare disputate sulla pista Vanoni. Oggi quel tracciato non più battuto, che sorge nel cuore dell’attivissimo comprensorio della Valmelenco, può essere definito una vera e propria "pista d’epoca": dismessa, ma ancora percorribile e dotata di un fascino straordinario.

Mille metri di dislivello, a partire dalla seggiovia Caspoggio, regalano ai pochi che l’affrontano un’emozionante serie di curve nel bosco su una neve che, assicurano i locali, anche in questi giorni versa in buone condizioni. L’itinerario rappresenta quindi un’ottima soluzione per gli scialpinisti che vogliono fare un’uscita divertente ma in totale sicurezza, anche nei giorni nevosi, e facile dal punto di vista dell’orientamento. La risalita della pista è tutta su territorio non battuto e non incrocia mai le piste.

Sara Sottocornola

Per maggiori informazioni: http://www.stilealpino.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close