Alpinismo

Ararat: spedizione italiana finisce in tragedia

immagine

ANKARA, Turchia — Il nome, Ararat, evoca misticismo e epoche antiche. Ma stavolta, la cronaca lo associa a una vicenda recente e drammatica. Due alpinisti di una spedizione piemontese sono morti ieri sulle pendici della montagna, per assideramento e sfinimento.

Il gruppo di alpinisti piemontesi diretti alla vetta dell’Ararat era arrivato ieri mattina a pochi metri dalla cima, quando hanno dovuto fare dietrofront per il peggioramento del tempo. Ma la discesa si è presto trasformata in la tragedia.

 
Caterina Fruttero, di 55 anni, di Savigliano è morta per lo sfinimento e il freddo tra le braccia del marito a quota 4.200 metri. 
 
Di Franco Pacifico di 69 anni di Savigliano (Cuneo), è stato appena ritrovato il cadavere. L’uomo , alpinista di grande esperienza e presidente della sezione Cai di Savigliano, era disperso da ieri sulla montagna.
 
Abituato a "chiudere la fila", Pacifico era rimasto indietro per cause sconosciute rispetto ai compagni che si sono messi in salvo al campo base poche ore dopo.Al riparo dalle intemperie che in questi giorni hanno martellato la montagna.
 
Entrambi i corpi sono stati già riportati a valle in elicottero. Lo ha annunciato pochi minuti fa il governatore della città di Agri.
 
L’Ararat è una montagna particolare. Si tratta di uno stratovulcano, ovvero di un monte di origine vulcanica. Secondo la sua orogenesi, nacque durante lo scontro fra la placca tettonica africana e quella asiatica. Le ultime eruzioni risalgono all’età del bronzo.  La lava eruttata è di tipo hawaiano.
 
L’Ararat è la montagna più alta della Turchia. La sua cima, sempre innevata, tocca la ragguardevole altezza di 5125 metri. I versanti della montagna hanno una forte presenza di ghiacciai.
 
Ma è il misticismo a farne una montagna del tutto unica. Secondo alcune versione della Bibbia, Noè approdò sulla sua cima alla fine del "diluvio universale", scatenato da Dio per punire gli uomini.
 
La leggenda racconta che l’Arca di Noè sia ancora sulla montagna. Lo avrebbero riferito alcuni viaggiatori, fra cui Marco Polo. A partire dal secolo scorso alcuni esploratori si sono avventurati sul monte alla ricerca dell’Arca.
 

Foto delle vittime secondo quanto fornito dalla sede centrale del Cai (Club Alpino Italiano).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close