Film

“The Pathan Project”, alla ricerca di vette inviolate nel cuore del Karakorum – Mountain and Chill

Dopo la parentesi disneyana della scorsa settimana, torniamo con la rubrica “Mountain and Chill” nel mondo dell’alpinismo himalayano. La pellicola che vi consigliamo è questa settimana “The Pathan Project” (42’, 2019).

Un film di Guillaume Broust che racconta la spedizione del team belga-francese-argentino composto da Nicolas Favresse, Jean Louis Wertz, Mathieu Maynadier e Carlitos Molina in una valle sconosciuta nel cuore del Pakistan, realizzata nell’estate 2018.

Nella Thagas Valley, questa valle remota del Karakorum, i 4 amici hanno aperto due nuove vie su due cime inviolate sui seimila metri. Uno dei due, il primo salito, è il Pathan peak cui fa riferimento il titolo del film. Sei giorni in parete per aprire una via da 900 metri con difficoltà fino a 6b e A1. Il secondo è invece il…Pathani peak. Qui hanno aperto in sole 17 ore una via da 600 metri con difficoltà 6a, M6.

Tra musica (inevitabile dove c’è Favresse, anche se stavolta non accompagnato da Sean Villanueva) e patatine fritte, hanno anche dovuto affrontare degli imprevisti. Come la scarica di sassi che ha colpito Maynadier al sesto giorno di arrampicata, costringendolo a una evacuazione in elicottero dal campo base e alla rinuncia al Pathani peak.

È possibile prendere in prestito o acquistare il film sul sito www.reelhouse.org.

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close