Cronaca

Alpi, nel weekend forte pericolo valanghe

immagine

BERGAMO — Abbondanti nevicate sabato e splendida giornata domenica. Sarà un weekend goloso, ma fortemente a rischio per escursionisti e amanti del fuoripista. Il pericolo valanghe sulle Alpi, attualmente già marcato, è in rialzo a causa delle precipitazioni nevose che si intensificheranno tra oggi e domani. Oltre i 1500 metri sono attesi fino a 50 centimetri di neve fresca in poche ore, e il pericolo valanghe è il rialzo al grado 4, forte.

La prima a lanciare l’allarme per il weekend è stata l’Arpa Veneto, che nel bollettino di ieri sera ha previsto un "graduale peggioramento del tempo con aumento del pericolo di valanghe a tutte le quote". Per oggi, infatti, sono previsti fino a 40 centimetri di neve fresca sulle Prealpi e fino a 20 centimetri in Dolomiti. Per domani ancora neve fresca, fino a 20 centimetri, con vento in serata che spazzerà via le nubi e lascerà spazio ad una domenica soleggiata.

Condizioni ideali per le escursioni in neve fresca, penseranno in molti. Ma attenzione. Sono ideali anche per le valanghe, che da oggi pomeriggio potranno staccarsi spontaneamente lungo molti pendii ripidi e in tutte le esposizioni, e nei prossimi giorni, sui pendii superiori ai 30 gradi. Non solo. Il pericolo valanghe riguarda anche strade e vie di comunicazione in alta quota, nonchè alcune zone esposte dei comprensori sciistici.

Il richiamo è soprattutto verso coloro che non sono abbastanza esperti nella valutazione del pericolo valanghe e della stabilità dei pendii, che potrebbero mettersi in condizioni di rischio in modo inconsapevole. "La pratica di attività sportive al di fuori degli ambiti controllati – recita il bollettino – come escursioni con racchette da neve, discese fuori pista, gite scialpinistiche, dovrà essere attentamente valutata in funzione dell’inclinazione dei pendii, dell’azione del vento e della quantità di neve fresca".

Attualmente, nevica in tutte le valli del Cuneese e sul tratto appenninico della Torino-Savona, che versa in condizioni piuttosto critiche. Su tutto l’arco alpino, il limite delle nevicate è in lieve rialzo, dai 1000 ai 1500 metri circa.

Sara Sottocornola

More info: Arpav, Aineva

Guarda lo speciale video di Montagna.tv:
Sicuri sulla neve: ecco come prevenire gli incidenti da valanga

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close