Cronaca

Precipita per recuperare il bastoncino

immagine

CERVINIA — C’è una fatale imprudenza all’origine della tragedia avvenuta ieri alla stazione d’arrivo della funivia di Plateau Rosa, sopra Cervinia. Uno sciatore di 49 anni ha perso il bastoncino e nel tentativo di recuperarlo ha scavalcato le transenne precipitando nel burrone.

Giangiacomo Serra Cervetti, questo il nome della vittima, era a Plateau Rosa con alcuni amici. Alla stazione di arrivo della funivia, mentre osservava il panorama che si gode da lassù appoggiato a una ringhiera a picco sul burrone, il bastoncino che aveva con sè è caduto nel vuoto.

Per recuperarlo, il chirurgo plastico – questa la professione del malcapitato – ha scavalcato la barriera ma è scivolato ed è precipitato per circa 80 metri, tra ghiaccio e roccia, lungo il costone della montagna. Inutile ogni tentativo di soccorso. L’uomo è morto sul colpo per le ferite riportate.
 
Giangiacomo Serra Cervetti era figlio del noto ginecologo Edoardo Serra. Sposato e padre di due ragazzi di 10 e 14 anni, abitava in via Panigalli ad Albaro. Grande appassionato di sci, a Cervinia aveva una casa.

WP

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close