Sport

Scocca l'ora del Rock Master

immagine

ARCO, Trento — Sta per cominciare la 23esima edizione del Rock Master di Arco, la sfida internazionale di arrampicata. La manifestazione aprirà i battenti ufficialmente domani sera, con la consegna degli "oscar dell’arrampicata". Poi come sempre spazio alle gare, sabato 5 e domenica 6 settembre.

Il Rock Master, il celebre appuntamento internazionale di arrampicata, aprirà domani la sua 23esima edizione. Prima di dare inizio alle danze sulla parete del Climbing Stadium, come da 4 anni a questa parte, ci sarà la notte degli oscar dell’arrampicata, gli “Arco Rock Legends”.

Al Casinò di Arco infatti, la sera di venerdì 4 settembre, verranno consegnati il “Salewa Rock Award” e “La Sportiva Competition Award”. Per il primo premio, che va al miglior artefice delle performances su roccia oltre allo stile su vie monotiro a spit e nel bouldering, sono in lizza il tedesco Markus Bock, il leggendario Adam Ondra dalla Repubblica Ceca, il mito statunitense Chris Sharma, la slovena Maja Vidmar e lo spagnolo Dani Andrada che probabilmente non potrà essere presente. Per il secondo invece i tre austriaci Kilian Fischhuber, Johanna Ernst e Anna Stöhr.

Nella gara di Lead occhi puntati su "Harry Potter", il prodigio Ondra. Il 17enne ceco dovrà affrontare gli altri 12 fortissimi concorrenti, tra cui veterani del calibro del basco Patxi Usobiaga, del catalano Ramon Julian Puigblanque e dell’olandese Jorg Verhoeven.

Nella gara femminile invece le attese masggiori vengono dalle austriache Johanna Ernst e Angela Eiter, dalla slovena Maja Vidmar e dalla rivelazione del momento, la coreana Jain Kim. In gara comunque dovranno fare i conti anche Caroline Ciavaldini, Charlotte Durif, Mina Markovic, Natalija Gros, la vicentina Jenny Lavarda e la nuova promessa azzurra, la meranese Alexandra Ladurner.

E se la sfide boulderistica sarà dominata dai tre capofila del ranking mondiale – l’austriaco Kilian Fischhuber, il russo Rustam Gelmanov e il novarese Gabriele Moroni -, altri grandi nomi saranno protagonisti della scena del Parallelo di velocità. Sul fronte dello sprint dell’arrampicata infatti, ci saranno Sergey Synitsin, Libor Hroza, Csaba Komondy, Jedrzej Komosinsky, Anna Stenkovaya, Valentina Yurina e Ksenia, Alexeeva. Per gli azzurri Lucas Preti, l’unico ad affrontare il doppio impegno boulder e velocità, Michel Sirotti e di Jessica Morandi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close