Scienza e tecnologia

More e lamponi per restare giovani

immagine

ROMA — More e lamponi aiutano a non invecchiare. Secondo una recente ricerca del Cnr, questi piccoli e gustosi frutti di bosco conterrebbero una quantità molto elevata di particolari antiossidanti naturali con potenti proprietà protettive nei confronti dei tessuti umani.

A scoprirlo sono stati i ricercatori dell’Istituto Agrario di San Michele all’Adige, che collaborano al progetto “InterBerry” sullo studio dei piccoli frutti, che coinvolge il Consiglio nazionale delle ricerche, enti di ricerca esteri (Polonia e Romania) e aziende private.
 
Secondo le ricerche, more e lamponi conterrebbero fino a 4 grammi per chilo di ellagitannini, questo il nome degli antiossidanti "fenomenali" già noti per le loro proprietà anti-invecchiamento.
 
"Sono quantità elevatissime – spiega Fulvio Mattivi, responsabile del dipartimento Qualità agroalimentare dell’Istituto Agrario -. Maggiori di quelle misurate in altri alimenti, come fragole, ribes nero, melagrana, noce, mango e vini invecchiati in botti di rovere che pure contengono la preziosa sostanza".
 
Ora i ricercatori stanno studiando le fragranze e gli aromi che caratterizzano questi frutti, migliorarne la qualità e le proprietà. E anche per produrre derivati – come i succhi di frutta – che abbiano le caratteristiche organolettiche e nutrizionali dei frutti freschi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close