NewsScienza e tecnologia

Viaggiare sulle Alpi del futuro grazie alla realtà virtuale

Ogni giorno si parla tanto di cambiamenti climatici e loro impatto sull’ambiente montano ma, a ben pensarci, riuscite ad immaginare come potrebbero apparire le nostre vette nel futuro?

A fornire una risposta almeno parziale ai più curiosi ci pensa il Parco Nazionale svizzero di Zernez, nel Canton Grigioni, mettendo a disposizione dei turisti fino al mese di agosto un particolare tour in cui poter sperimentare in modo interattivo gli effetti del climate change, dal titolo “Expedition 2 Grad“. 2 gradi come l’aumento della temperatura globale di rispetto ai valori dell’era preindustriale, stabilito come limite massimo dall’accordo di Parigi nel 2015 dopo la Conferenza delle Nazioni Unite sul clima.

Il progetto è stato sostenuto dal Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica con 190.000 franchi e realizzato sotto il coordinamento dell’Università di Friburgo e dell’Alta scuola delle arti di Zurigo (ZHdK), in collaborazione con l’Università di Zurigo, l’Alta scuola pedagogica dei Grigioni, il Parco nazionale svizzero e il World Nature Forum (WNF) di Naters.

I ricercatori sono riusciti a mettere a punto un tour virtuale che consente ai partecipanti, dotati di occhiali 3D, di compiere un viaggio nel tempo sul ghiacciaio dell’Aletsch, uno dei più grandi ghiacciai delle Alpi in evidente stato di sofferenza, con un arretramento annuo di 12 metri tale da far presupporre ai glaciologi che questa distesa di ghiaccio, lunga 23 chilometri e arretrata di 3 chilometri dal 1870, possa scomparire totalmente entro la fine del secolo.

Non solo un salto nel futuro ma anche nel passato, in modo tale da avere una panoramica ampia di come si sia concretizzato nei decenni il problema dei cambiamenti climatici e quali saranno gli scenari cui si troveranno di fronte le generazioni future.

Un’esperienza la cui finalità è in primo luogo quella di sensibilizzare i partecipanti a riflettere su quanto le scelte individuali e comunitarie possano pesare sul futuro dell’umanità.

Per chi non avesse modo di raggiungere Zernez nei prossimi mesi, da settembre a gennaio 2020 “Expedition 2 Grad” si trasferirà a Naters, nel Cantone Vallese.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close