• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Arrampicata

El Capitan, Tommy Caldwell ferito sulla Dawn Wall

Tommy Caldwell sulla Dawn Wall (Photo Kevin Jorgeson courtesy of www.facebook.com/pages/Tommy-Caldwell/180070212030430)
Tommy Caldwell sulla Dawn Wall (Photo Kevin Jorgeson courtesy of www.facebook.com/pages/Tommy-Caldwell/180070212030430)

FRESNO, California — Nuovo stop all’impresa di Tommy Caldwell sulla Dawn Wall. Il fortissimo climber americano si è infatti procurato una lesione al torace che potrebbe nuovamente rimandare l’apertura di una nuova via sulla big Wall di El Capitan.

É stato lo stesso Tommy Caldwell sulla sua pagina ufficiale di Facebook ad aver dato ieri la notizia dell’incidente occorsogli il 1° novembre sulla Dawn Wall, una delle più difficili big wall di El Capitan. La “colpa” è di una haul bag, una delle sacche utilizzate dai climber per trasportare su e giù dalla parete l’attrezzatura, il cibo e altro materiale necessario, e che può raggiungere decine di chili di peso.

Secondo la breve ricostruzione descritta da Caldwell, il gancio con cui la haul bag era attaccata alla parte posteriore della sua imbragatura non ha tenuto e la sacca è caduta. Lo “strappo” provocato dall’improvvisa caduta ha causato al climber una lesione alla cartilagine costale, più specificatamente una separazione costocondrale. Il campione statunitense è già tornato a casa nel tentativo di guarire al più presto.

Al momento non è ancora stata data una notizia ufficiale sulle sorti dell’impresa in corso sulla Dawn Wall. Tommy Caldwell sta tentando di aprire una nuova via in arrampicata libera dal 2007, ma finora non ha avuto successo. Il tentativo di quest’anno con i compagni Kevin Jorgeson e Chris Sharma era iniziato il 20 ottobre, con due settimane di ritardo rispetto al previsto a causa dello shoutdown dei Parchi statunitensi.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.