AlpinismoArrampicataNews

Il “mago” torna sul grande schermo, a Trento l’ultimo film di Manolo

Manolo - www.verticalmentedemode. com (Photo Maurizio Puato)
Manolo - www.verticalmentedemode. com (Photo Maurizio Puato)

TRENTO — Si chiama “Verticalmente démodé” e racconta la salita di “Eternit”, la via di grado 9a aperta nel 2009 da Manolo al Baule, nelle montagna di casa sua. La via è certamente difficile, l’arrampicata su placca senza dubbio di livello straordinario. Ma non si tratta solo di tecnicismo: si tratta per lo più del grande ritorno davanti alle telecamere del “Mago” Maurizio Zanolla, diventato celebre al pubblico generalista per le immagini della pubblicità Sector No Limits e da allora praticamente sparito dai piccoli e grandi schermi.

Il merito del ritorno di Manolo va dato in primis al regista Davide Carrara, conosciuto dagli appassionati del cinema di montagna con il film “Aria” del 2009, il cui protagonista era un altro grande dell’arrampicata nostrana, Pietro Dal Prà. “Verticalmente démodé – afferma Carrari – realizzato con la passione di Manolo, Enrico e Mattia, ha per me la valenza di quei ritratti dove guardando un volto hai la sensazione di poter immaginare quello che c’è dietro a quegli occhi che ti fissano. Che finalmente si muovono”.

Il cortometraggio è dedicato a “Eternit”, una via che nel 1990 Manolo aveva considerato impossibile, e che invece 19 anni dopo è riuscito a liberare. E’ la prosecuzione, valutata di grado 9a, di “O ce l’hai…o ne hai bisogno”, nella falesia del Baule, nelle Vette Feltrine. “Non è la via più difficile del mondo – dice il Mago – è semplicemente la via ‘sportiva’ più difficile che ho scalato. Ha una storia lunga e comincia quando mi sono chiesto la prima volta come potevano essere quei luoghi dove ogni sera andava a morire il sole”.

Dal 28 aprile è online il sito www.verticalmentedemode.com sul quale si potranno scaricare versioni in full HD e in altre risoluzioni, sia per piattaforma Mac sia per Windows, del film, vedere la gallery delle foto di scena, i disegni realizzati da Manolo durante le riprese e il trailer del film. “Verticalmente démodé” è in concorso all’edizione 2012 del Trento Filmfestival. La prima proiezione si è tenuta il 29 aprile, la seconda si è svolta ieri a Bolzano e infine una terza è in programma per oggi 4 maggio a Trento, alle ore 15.30 al Cinema Modena.

Il film è stato realizzato in collaborazione con la Regione Trentino e con il sostegno di Grivel, Montura, La sportiva e la sezione C.A.I. Di Feltre.

Verticalmente Démodé
(Italia, 2012, b/n e colore, 19′)
Con: Maurizio “Manolo” Zanolla e Cristina Zorzi
Produzione: L’Eubage srl
Regia e fotografia: Davide Carrari
Aiuto regia e Montaggio: Mattia Marceca
Suono, colonna sonora: Enrico Montrosset

 

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. Credo che il sig.Maurizio Zanolla abbia fatto e fà la storia dell’arrampicata e dell’alpinismo in senso stretto,di ricerca,forse prima degli Edlinger o Berhault,piuttosto che Mariacher,ma mi piacerebbe avere l’onore di poter fare una via di 4°,insieme a lui,ricordiamoci che è la storia dell’arrampicata in montagna e sportiva in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close