Sport

Arrampicata: la nazionale rinuncia a partecipare agli Europei per tutelare i propri atleti dal Covid-19

Dal 21 al 29 novembre si terranno i Campionati Europei di Arrampicata a Mosca, validi per l’assegnazione di due posti (uno donne, l’altro uomini) per le Olimpiadi 2021. Sono infatti 8 gli slot ancora liberi per poter gareggiare l’anno prossimo a Tokyo, che verranno assegnati durante i prossimi campionati continentali (per Africa, Asia e Oceania le date sono a dicembre).

L’Italia non parteciperà

Alla competizione europea non parteciperà la nazionale italiana per scelta della federazione, come spiega in una nota la FASI: “Vista la recrudescenza della curva epidemiologica del Covid-19 e tenuto conto dei contenuti dell’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in merito ai viaggi per e da i paesi organizzatori dei prossimi Campionati d’Europa – paesi inseriti tra le nazioni dell’elenco E, che prevede adempimenti impegnativi prima della partenza e dopo il ritorno – e considerato, il parere del medico federale Costantino Cipolloni sui rischi di una tale partecipazione, il Presidente Davide Battistella, in qualità di responsabile generale dell’area tecnico sportiva della FASI, ha scelto di non prender parte con una delegazione italiana alla rassegna continentale di Arrampicata, in programma a Mosca”.

Quella in Russia era l’ultima opportunità per un’atleta italiana di agguantare un pass per i Giochi Olimpici.

Penso che sia stata buona scelta e sono orgoglioso che la nostra federazione abbia a cuore la salute e la sicurezza di atleti e allenatori più che i risultati delle gare, anche se questo potrebbe valere la qualificazione olimpica per alcune donne” ha dichiarato sui social Stefano Ghisolfi commentando la decisione della federazione.

Le Nazionali italiane si metteranno da subito al lavoro per preparare gli appuntamenti del 2021 in previsione dei Giochi di Tokyo: a cominciare dalle tappe del circuito di World Cup, calendarizzate per il nuovo anno, Nella speranza che per quelle date il Coronavirus sia solo un brutto ricordo” scrive infine la FASI. I prossimi appuntamenti per l’arrampicata sportiva sono nel 2021 con la IFSC World Cup Series che inizierà con il Boulder in Svizzera il prossimo 16-17, mentre la prima gara Lead sarà a Innsbruck dal 24 al 27 giugno.

L’assegnazione dei pass per Tokyo

Secondo il regolamento dell’IFSC, i posti disponibili per le Olimpiadi sono 32 (divisi equamente tra uomini e donne) e ogni nazionale può avere un massimo di 4 atleti (due uomini e due donne). Attualmente i qualificati azzurri sono tre: Laura Rogora, Ludovico Fossali e Michael Piccolruaz.

C’è però una remota speranza. Infatti, qualora gli eventi di qualifica continentale non potessero essere svolti prima della fine del 2020, le posizioni residue verranno riallocate secondo il ranking dei Campionati del Mondo di arrampicata Sportiva svolti ad Hachioji (Giappone) nel 2019. Per il momento tutte le competizioni sono ad oggi confermate nonostante la situazione epidemiologica.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close