• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Arrampicata sportiva, Primo Piano

Ludovico Fossali nuovo Campione del Mondo Speed

ludovico fossali, speedLudovico Fossali nuovo Campione del Mondo Speed – Foto FB @FASI Federazione Arrampicata Sportiva Italiana

L’italiano Ludovico Fossali è il nuovo Campione del Mondo di arrampicata sportiva, specialità Speed. Sabato 17 agosto, in una finale al cardiopalma del Campionato del Mondo Speed disputata a Hachioji in Giappone, il climber originario di Modena e dall’anno scorso parte del team del Centro Sportivo dell’Esercito di Courmayeur, è riuscito a spuntarla contro il ceco Jan Kriz.

Una sfida al cardiopalma

I due finalisti, partiti entrambi in maniera ottima, hanno commesso un errore poco dopo aver superato metà del percorso. Kriz è scivolato mentre era quasi arrivato a schiacciare il buzzer, così che Ludovico è riuscito ad avere la meglio, terminando la sfida con un tempo di 6,871 secondi. Bronzo per Stanislav Kokorin, vincitore nella sfida contro Danyil Boldyrev.

Nella gara femminile la vittoria è andata alla polacca Aleksandra Miroslaw. Secondo posto per la cinese Di Niu. Terzo posto per la francese Anouck Jaubert, che ha ha battuto la cinese YiLing Song.

L’oro di Fossali rappresenta la prima medaglia per la spedizione italiana al mondiale in Giappone e la conferma delle sue grandi capacità nell’arrampicata in velocità. Lo scorso maggio durante la prova di Coppa del Mondo Speed che si è svolta a Wujiang, si è distinto stabilendo il nuovo record italiano di velocità stoppando il cronometro a 5 secondi e 856 millesimi.

Buone notizie per gli italiani

Ci sono altre buone notizie per la squadra italiana. Insieme a Fossali, grazie ai piazzamenti ottenuti nella sfida speed, anche Stefano Ghisolfi (arrivato 44°) e Michael Piccolruaz (30°) hanno conquistato il diritto di poter gareggiare per il Mondiale di Combinata (specialità che somma speed, lead e boulder). Una sfida che vede in palio le prime otto carte olimpiche per Tokyo 2020.

“Non so esattamente come sia stato possibile ma in qualche modo ho realizzato il mio tempo personale migliore nella gara speed pai a 7.36 (il precedente era 7,84) e per tale motivo mi sono qualificato per le semifinali di combinata! – scrive entusiasta Ghisolfi – Un risultato fantastico e inatteso, il mio primo obiettivo era essere nei primi 20 e sono arrivato 15esimo. Secondo obiettivo è di qualificarmi per le Olimpiadi, il che significa essere nei primi sette nel Campionato del Mondo di Combinata. Sembrava impossibile ma ora tutto è possibile e farò del mio meglio per la competizione più importante dell’anno!”.

Il sesto posto al Campionato del Mondo Lead, vinto lo scorso 15 agosto da Adam Ondra, è decisamente archiviato per Ghisolfi, che guarda avanti con grande tenacia.

I ringraziamenti della FASI

A Ludovico Fossali sono giunti i ringraziamenti ufficiali della FASI (Federazione arrampicata sportiva Italiana). “Dalla federazione i complimenti all’atleta e allo staff federale impegnato nella trasferta giapponese – si legge nella nota diffusa nella giornata di sabato – ai quali si aggiungono i complimenti del presidente del CONI Giovanni Malagò e del presidente federale Davide Battistella che ha dichiarato: “abbiamo seguito la competizione con estrema trepidazione, abbracciamo il grandissimo Ludovico Fossali e tutto lo staff per questo risultato incredibile ed importantissimo. Ho da poco sentito il presidente Malagò che ha manifestato grande soddisfazione ed orgoglio da parte del CONI per questo risultato e per l’importanza in vista dei prossimi impegni dei nostri atleti qualificati per la combinata olimpica che si giocheranno l’accesso alle prossime Olimpiadi di Tokyo 2020″.

 

 

 

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.