News

Lo spettacolare incontro tra Venere e Pleiadi sulle Alpi

In questi primi giorni di aprile, il cielo notturno sta regalando magie. Nella notte tra il 7 e l’8 aprile, come segnala l’Unione Astrofili Italiani (UAI), appuntamento da non perdere sarà quello con la Superluna. Il nostro satellite raggiungerà il punto della sua orbita più vicino alla Terra, il cosiddetto perigeo. Condizione che la renderà estremamente luminosa. La minima distanza verrà raggiunta attorno alle 19.10 del 7 aprile. 9 ore più tardi si attende il raggiungimento della fase di Luna Piena, prevista per le 4:35 del mattino dell’8 aprile. Ma negli scorsi giorni si è verificato un altro evento celeste spettacolare e decisamente più raro della Superluna: la congiunzione tra Venere e le Pleiadi.

Venere rifulge sulle Alpi svizzere

Certo è una sofferenza venire a conoscenza di simili fenomeni celesti mentre siamo costretti a restare in casa. Ma per nostra fortuna ci viene in aiuto ancora una volta la tecnologia. Nella notte del 3 aprile, lo svizzero Olivier Staiger ha infatti filmato lo spettacolare incontro tra il pianeta verde e l’ammasso di stelle nella costellazione del Toro, che si ripete ogni 8 anni in questo periodo.

Nel filmato si vedono Venere e le Pleaidi fare la loro comparsa dietro l’Haut-de-Cry, nel cantone vallese. Sembrano davvero vicini tra loro i corpi celesti. In realtà parliamo di una vicinanza prospettica, in quanto il pianeta dista da noi circa 40 milioni di chilometri, le Pleiadi oltre 400 anni luce.

Già nella notte precedente, Venere aveva illuminato le nevi alpine al pari di una Luna. Fenomeno consentito dal suo tramonto tardivo, avvenuto 4 ore e 7 minuti dopo quello del Sole. Una condizione che rappresenta la sua massima permanenza nel cielo. Venere, nella sua versione più fulgida, ci terrà compagnia per qualche settimana. Poi tornerà a riavvicinarsi al Sole. Il video mostra la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) volare “vicino” a Venere e alle Pleiadi. Una spettacolare immagine ripresa da Vétroz.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close