• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano

Invernale al Manaslu: celebrata la Puja, ora Simone Moro e Pemba Gelje Sherpa possono salire

simone moro, manaslu, invernale, himalaya, alpinismo
Foto @ Simone Moro Instagram

E’ stata celebrata ieri da Pemba la Puja, cerimonia propiziatoria buddista in cui si rende omaggio alla divinità e alla montagna, attraverso preghiere e offerte, affinché tutto vada per il meglio. Un momento essenziale e necessario per ogni sherpa prima di iniziare la scalata. 

Da oggi Simone Moro e Pemba Gelje Sherpa potranno salire sul Manaslu. Secondo quanto riferito dal bergamasco, le condizioni della montagna sono buone, anzi “decisamente migliori rispetto al 2015“, quando fece un tentativo con Tamara Lunger, poi fallito a causa dell’abbondanza di neve di quell’anno. 

Le condizioni meteo al Manaslu di oggi e dei prossimi giorni paiono essere favorevoli ai due alpinisti per iniziare a salire fino a campo 1, situato solitamente sulla via normale attorno ai 5800m. Il vento forte dei giorni scorsi ha inoltre spazzato via gran parte della neve caduta settimana scorsa, che dovrebbe essersi assestata. 

Di seguito il video della celebrazione.

Articolo precedenteArticolo successivo

26 Comments

  1. Simone Moro e’ sicuramente un grande alpinista, pero’ vederlo pregare per rendere omaggio alle divinita’ e alla sacralita’ della montagna, quando nel 2012 ha cercato di portare il Gabibbo/Brumotti a saltellare con la bicicletta sull’Everest…..mi vien da ridere. Suvvia, almeno un po’ di coerenza. Ok fai certe cose per soldi e ci sta, pero’ almeno non prenderci in giro filmandoti mentre preghi in omaggio alla sacralita’ delle montagne. Per favore, almeno questo cerca di evitarlo

  2. Ancora una volta sta storia dell’elicottero fino al campo base… tristezza infinita.
    D’altronde riuscire ad arrivare alla base delle remote montagne himalayane è parte stessa della difficoltà di questo luogo, esattamente quanto la carenza di ossigeno ecc (e non che questo abbia fermato i primi salitori in inverno, più di trent’anni fa). “L’assassinio del remoto”

    1. No io no. Moro credevo di sì vista la sua propensione al “no ossigeno”, “stile alpino (quando attuabile)” ecc. Poi ognuno fa quel che vuole, può pure salire carico di ossigeno per quanto mi riguarda (cosa che al contrario degli elicotteri, non darebbe fastidio a nessuno, se non a sè stessi per questioni di etica alpinistica).
      Dico solo che questo trend degli elicotteri in himalaya fa la fine dell’heliski sulle alpi. Prima o poi diventa una cosa “di massa”, come tutto… Ovviamente sta agli alpinisti più in vista a dare l’esempio e salvaguardare questo luogo così speciale.

      E tra vent’anni in himalaya, ultimo baluardo delle grandi montagne selvagge, chi và a in cerca di pace si trova un ronzare di elicotteri di Alpinisti (paradossale, lo so) che si fanno portare ai campi base.

    2. La Coca Cola la lascio bere a lei e alla divinitá del Manaslu, e sopratutto cosa c’entra con il purismo?

    3. Il mio era solo un commento ilare, solo per ridere visto il contrasto che c’é tra un altarino dedicato a una divinitá e un prodotto simbolico della nostra societá materiale, chi se ne frega dei puristi e dei non puristi (ognuno, come in tutte le cose della vita, si comporta come vuole e risponderá solo alla sua coscienza) a me piace anche ridere a lei no?

  3. Celebrare la Puja é anche una forma di rispetto nei confronti degli Sherpa e allora grande Simone Moro, che oltre ad essere nel Gota dei più grandi alpinisti di sempre, é anche un bravo manager di se stesso e del circo che si tira dietro, compresi voi commentatori divanisti che non sapete neanche dove siete ….

  4. Questi puristi da divano sono specializzati a criticare e sminuire le imprese degli altri . Dal divano non si rendono conto che invece stanno solo dimostrando la loro invidia ed i loro fallimenti.

    1. Beh che dire….
      Facile criticare….
      Moro ha comunque dimostrato con la sua attività che una passione può diventare una professione!
      Chi poi mette sul piatto etica o quant’ altro ci sta fino ad un certo punto!
      Siamo circondati da falsi moralisti, chapau all’alpinista Simone tutto il resto lascia il tempo che trova!
      Sinceramente penso ci sia qualcos’altro o qualcun’altro a cui muovere critiche!
      Tutta invidia….
      Namastè Simone che la montagna ti accolga!!! In bocca al lupo!

    2. Sai Paolo magari la gente è anche contenta con il lavoro che ha e relega l’alpinismo ad hobby per fine settimana e vacanze…diverso è un professionista che fa alpinismo mediocre e lo spaccia per esplorazione ed estremo…

    3. Ah quindi se critico l’operato di Hitler è perchè invidio Hitler e sono un fallito… devi essere un tipo sveglio, hai studiato filosofia? Invidia di che? Guarda che l’alpinismo mica è il calcio eh

      1. Quello che ho studiato io a te non interessa, in tre righe hai messo insieme Hitler ,la filosofia ed il calcio, sei piú confuso di Mister Beam, dai dai continua che ci stiamo sbellicando dalle risate ahahah

  5. e che palle con sta storia che se elogi qualcuno dal divano e’ tutto ok e va tutto bene, se invece lo critichi, il divano diventa un’infamia che ti toglie ogni diritto a parlare. Boh, non capisco.

  6. E certo che parlare di rispetto per gli Sherpa e accostarlo a Simone Moro….dopo tutto quello che e’ successo nel 2013 all’Everest, stride un po’. Un po’ tanto, direi. Chiedere agli Sherpa che rispetto hanno avuto dal Sig. Moro……

  7. Non capisco tutto questo astio nei confronti di chi critica Simone Moro. Sara’ anche un super eroe, semplicemente ci sono persone che non apprezzano il suo modo di fare alpinismo e sopratutto il suo modo di proporre le sue “imprese”. Tutto qui. Non ci vedo nulla di male.

  8. Mi sembra quasi che, a giudicare da alcuni commenti, ogni cosa che faccia Moro sia sbagliata. Respira? Sbagliato! Mangia? Sbagliato!

    Scherzi a parte: è uno che sa vendere bene il proprio prodotto. È un crimine?

    Voi detrattori cosa fareste al posto suo? Sono curioso.

  9. Grande Paolo. Concordo.
    Matteo: mi dispiace per te ma io ne ho saliti 2 (due) di ottomila e senza ossigeno e anche senza elicotteri (troppo costosi). Però ti devo confidare che amo molto anche il divano. Al quale sarai oramai incollato a forza di criticare le imprese degli altri.

    1. Non capisco Rob, ti turba così tanto il fatto che io e altri abbiamo dato la nostra opinione (in una discussione mi pare civile e normale) sul fare gli 8000 con l’elicottero? Ti sei svegliato frustrato per qualche motivo?

      Purtroppo non sono bravo come te che scali gli ottomila e nel mio piccolo essere divanaro-criticone ho in tasca solo una spedizione alpinistica in karakorum (e tante esplorazioni in himalaya, pamir, hindu kush ecc); ma veramente anche se fossi un escursionista da Grignone la domenica il concetto non cambia.
      Quando salgo anche io due Ottomila posso dire la mia OPINIONE riguardo agli elicotteri?

      Ti/vi ricordo che non a tutti interessa scalare in inverno gli ottomila e se qualcuno critica una scelta di moro (che stimo peraltro) non vuole necessariamente dire che è invidioso e frustrato (invidioso di che, poi?).

      Non mi pare un concetto tanto difficile da capire, ma evidentemente…

  10. ma poverini… sono tutti soldatini plagiati dal santone bergamasco. non si rendono neanche conto che li sta pigliando per il culo.
    per fortuna non siete stati in california negli anni 60, sareste finiti seguaci di charles manson.
    vuoi fare il manaslu senza il trekking ed evitare metri di dislivello e kilometri di passeggiate? liberissimo di farlo.
    vuoi farla passare per la prima invernale su quella montagna ? eh no caro mio, non ci prendi per scemi. se poi poi ai vostri occhi criticare liberamente vuol dire essere un fallito… beh meglio fallito che stupido.

    1. Si va beh, questi attacchi personali li puoi evitare. Lascia stare Manson…che cavolo ci azzecca???

      Evitiamo di fare insinuazioni ed attacchi personali.

      Soldatino dillo a qualcun altro.

  11. Se avesse portato in spedizione Mauro Corona, avrebbero potuto fare un collegamento tutti i martedi con la Berlinguer direttamente dal Nepal.

  12. …vorrei fare un commento totalmente neutro..che poi è un’osservazione… (premetto io sono appassionato puro da divano…leggo il sito perchè mi piace… ma per me è come leggere fantascienza, tanto è lontano ciò che leggo da quello che -non- faccio).
    ..e se io fossi un sito di montagna..metterei solo articoli su Moro…perchè nel bene o nel male…TUTTI commentate… e la cosa strana di chi lo critica però è che NON commenta mai sotto articoli di quelle imprese alpinistiche pure che dicono di amare tanto…e lo dico…perchè a me -da puro lettore curioso- piacerebbe vedere commenti proprio sotto quelle notizie, così potrei conoscere sempre cose nuove….

  13. Confesso che stravedo per tutti i grandissimi scalatori e reputo Simone Moro uno di questi, confesso di stimare tutti quelli che praticano la montagna in tutti i modi e pure quelli che la amano senza praticarla. Confesso inoltre di essere sul divano con una deliziosa barrique. Buona serata a tutti gli aficionados di montagna TV.

Rispondi a Theo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.