Alpinismo

Latok, abbandonato il tentativo di salvataggio

immagine

ISLAMABAD, Pakistan — "E’ con infinita tristezza che annunciamo che il tentativo di salvataggio di Oscar Perez sul Latok II è abbandonato". E’ la drammatica decisione presa – e condivisa – fra il team di soccorritori che si trova al campo base, i coordinatori che si trovano a Skardu e i membri del club alpinistico Pena Guara.

Il motivo che sta alla base della decisione è che, nonostante le ricognizioni aeree, l’alpinista disperso non è stato localizzato. Il team di soccorso era composto da 6 spagnoli, tre nordamericani e 16 portatori d’alta quota.
 
A contribuire alla decisione di abbandonare il tentativo, il fatto che Perez era bloccato sulla montagna ormai da troppo tempo: oltre 10 giorni. Altri fattori sono stati la difficoltà della via di salita, il cattivo tempo che in queste ore ha reso l’itinerario ancora peggiore, e il pericolo  in cui si sarebbero trovati i soccorritori in caso la decisione fosse stata diversa.
 
Secondo quanto trapelato dal campo base, inoltre, le cattive condizioni del tempo non avrebbero concesso agli elicotteri dell’esercito pakistano di effettuare ulteriori voli.
 
Nonostante la costernazione di tutti i soccorritori, dunque, il tentativo di raggiungere Oscar Perez non verrà effettuato. "Molte persone – hanno fatto sapere i soccorritori – hanno dato il loro contributo in questi giorni, sul posto e all’estero. Questi sforzi testimoniano il nostro dolore e la nostra determinazione per fare tutto quello che era possibile per Perez. Abbiamo provato tutto quello che poteva essere provato, ma non ce l’abbiamo fatta". 
 
"I nostri ringraziamenti vanno a tutti quelli che i giorni scorsi hanno lavorato per cercare di raggiungere un risultato: dal governo spagnolo a quello Pakistano alle autorità locali. Agli alpinisti spagnoli e americani, ai porters, al Field Touring commercial, a Sebastian Alvaro, al Pena Guara Mountain club. I nostri pensieri in questo momento vanno alla famiglia di Oscar a cui estendiamo le nostre  più profonde condoglianze".

 
WP

Nel cerchietto in nero il luogo dove dovrebbe trovarsi Oscar Perez (foto courtesy www.explorersweb.com)

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close