Alpinismo

E i kazaki cancellano la traversata

ASTANA, Kazakhistan — Niente più traversata Lhotse-Everest, almeno per quest’anno. A causa della confusione e dei divieti che stanno affliggendo l’Everest in occasione delle Olimpiadi di Pechino, i Kazaki guidati da Ervand Iljinsky hanno deciso di cancellare una delle spedizioni più attese della stagione.

"Per realizzare la traversata c’è bisogno di tempo – ha spiegato Iljinsky -. Avremmo dovuto partire ad inizio stagione, cioè tra qualche giorno. Invece ancora non ci sono i permessi e non si capisce che cosa accadrà di preciso sulla montagna. Data la situazione, il progetto per quest’anno dovrà essere abbandonato".

La decisione è stata presa qualche giorno fa da Iljinsky, commissario tecnico della nazionale kazaka di alpinismo, insieme a Nurlan Smagulov, proprietario dello sponsor principale della spedizione e a Baglan Zhunusov, presidente del federazione nazionale di alpinismo.

Non è chiaro, al momento, se esista e quale sia il "piano B" della nazionale kazaka. Forse, il team potrebbe decidere di tentare solo la scalata del Lhoste, durante la seconda metà del mese di maggio.

Si vocifera anche che Maxut Zhumaev e Vasiliy Pivtsov, le due punte di diamante della nazionale con 11 ottomila all’attivo, potrebbero decidere di tentare il Manaslu in velocità durante le prossime settimane, e poi di raggiungere il resto della squadra al Lhotse.

Related links:
I kazaki sulla traversata Lhotse Everest

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close