News

Il soccorso alpino salva due giovani in mtb

Il Gran Sasso
Il Gran Sasso

TERAMO — Si erano persi a causa della nebbia. Due ragazzi in mountain bike sono stati tratti in salvo dagli uomini del Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico dell’Abruzzo, allertati dai Vigili del Fuoco. I due erano in grosse difficoltà sulle pendici teramane del Gran Sasso.

A.T. e D.E. entrambi di Teramo e ventisettenni, erano partiti dai Prati di Tivo (1.450m) per effettuare un percorso verso Cima Alta (1.715m) per poi scendere in direzione del Montagnone e quindi arrivare a Cerqueto (755m).

A meta’ del percorso, arrivati circa a quota 1.100 m, a causa della nebbia hanno perso l’orientamento e la traccia del sentiero e, con il telefono cellulare, hanno lanciato l’allarme.

La squadra di Teramo del Cnsas e’ intervenuta con 3 tecnici, di cui una unita’ cinofila, che sono stati supportati da due agenti del Corpo Forestale dello Stato della stazione di Torricella Sicura.

Fortunatamente anche i due ragazzi avevano con sé il gps: in contatto telefonico con i soccorritori li potevano aggiornare sulla loro posizione e ricevere indicazioni sulla direzione da prendere.

Alle ore 23.30 i tecnici Cnsas e gli agenti della Forestale hanno trovato i due cicloescursionisti a quota 1.050 circa, in buone condizioni di salute. Con i fuoristrada, li hanno ricondotti ai Prati di Tivo, dove sono arrivati intorno all’una di questa notte.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close