CronacaNews

Resta bloccato sulla Normale italiana al Cervino, alpinista salvato e denunciato

Sabato 13 agosto un alpinista di nazionalità polacca è rimasto bloccato lungo la Via Normale italiana al Cervino, e ha allertato i soccorsi. L’uomo si trovava a oltre 4000 metri di quota, nella zona del Pic Tyndall (4.241 metri), anticima del Cervino.

Il Soccorso alpino della Guardia di finanza di Cervinia, intervenuto nel recupero in elicottero, ha avvisato il Corpo forestale valdostano che ha provveduto a identificare l’alpinista per richiedere il pagamento dell’intervento, in quanto trattatosi di salvataggio di un illeso.

Inoltre per l’uomo è scattata una denuncia per violazione dell’ordinanza che vieta la salita lungo la Normale italiana, firmata dal sindaco di Valtournenche (AO), Jean Antoine Maquignaz, lo scorso 3 agosto, all’indomani dell’importante distacco di pietre verificatosi nella zona della Testa del Leone. L’uomo risulta essere il primo alpinista scoperto a violare tale ordinanza.

Tags

Articoli correlati

4 Commenti

  1. Purtroppo dubito, e sottolineo, dubito che un cittadino polacco paghi una multa presa in italia. Quasi non le paghiamo noi!!!! L’avrei tirato giu’ a calci in c..o altro che elicottero.

  2. Ognuno è responsabile delle proprie azioni e pagherà ciò che è previsto, però cortesemente evitate commenti superficiali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close