Mostre e convegni

Premio Stile Alpino a Gietl, Della Bordella, Schiera e De Zaiacomo

Si è chiusa sabato 17 ottobre, con la consegna del premio Stile Alpino, la seconda edizione del Lecco Mountain Festival. A vincere il premio alpinistico Matteo Della Bordella, Matteo De Zaiacomo e Luca Schiera per l’apertura di una nuova via sull’inviolata parete ovest del Bhagirathi IV, in India. Nella sezione Rock si è invece aggiudicato il titolo Simon Gietl con la sua traversata invernale solitaria delle Tre Cime di Lavaredo.

Il Premio Stile Alpino nasce con la voglia di premiare le più interessanti realizzazioni alpinistiche italiane. Salite che seguono uno stile ben preciso, by fair means, come direbbe Albert Mummery. Piccole spedizioni, rispetto per la montagna, poche sovrastrutture. Tra le salite finaliste figuravano imprese di primordine, come il concatenamento invernale di Cervino con Grandes e Petites Murailles realizzato da François Cazzanelli e Francesco Ratti; oppure l’apertura de Il dado è tratto sull’Aguja Standhart, da parte di Matteo Della Bordella, Matteo Bernasconi e Matteo Pasquetto. Ancora la salita solitaria del talentuoso Leonardo Gheza su Gotica, al Cornetto di Salarno (Adamello); e Incroyable, bella via su roccia aperta nell’estate 2020 dalla cordata Cazzanelli-Della Bordella-Ratti.

La serata, svoltasi seguendo le linee guida per il contenimento della pandemia da Coronavirus, ha visto la partecipazione di tutti i protagonisti ed è stata una bella occasione per ricordare i compianti Matteo Pasquetto e Matteo Bernasconi.

Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close