News

Collari d’Oro a Ludovico Fossali e Milano-Cortina 2026

Si è svolta ieri mattina presso il Salone d’Onore del CONI, all’interno del Palazzo H, nel complesso del Foro Italico, l’annuale cerimonia di consegna dei Collari d’Oro, la massima onorificenza dello sport italiano.

Una edizione speciale, che ha visto premiato per la prima volta anche un atleta del mondo dell’arrampicata: Ludovico Fossali. Conferiti anche riconoscimenti per l’assegnazione all’asse Milano-Cortina delle Olimpiadi Invernali 2026.

Ludovico Fossali, un riconoscimento storico

Un premio più che meritato, al termine di un 2019 che lo ha visto guadagnare il titolo di Campione del Mondo di arrampicata sportiva, specialità Speed e conquistare al primo colpo il pass olimpico per Tokyo 2020 ad Hachioji, lo scorso agosto.

“L’emozione condivisa è anche la nostra nel vederti lì, premiato con il Collare D’oro al Merito Sportivo per la tua vittoria ai Campionati del Mondo e per il traguardo della qualificazione Olimpica! Momento storico per questa prima onorificenza nella storia federale sotto la guida del presidente Davide Battistella”, si legge nell’emozionato post della FASI (Federazione Arrampicata Sportiva Italiana).

Riconoscimenti per Milano-Cortina 2026

I Collari sono stati consegnati ai vincitori dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Insieme a quest’ultimo sono saliti sul palco anche il Ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, e il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli.

Come accaduto nelle precedenti edizioni, anche quest’anno sono stati premiati, oltre ai campioni mondiali delle discipline olimpiche e paralimpiche, anche atleti che hanno conquistato tale titolo prima del 1995.

Premiati nella categoria “personalità” anche i sindaci di Milano e Cortina, Giuseppe Sala e Gianpietro Ghedina, e i governatori di Lombardia e Veneto, Attilio Fontana e Luca Zaia. Loro il merito congiunto dell’assegnazione alla cordata Milano-Cortina dei Giochi Olimpici Invernali 2026.

“Siamo qui per celebrare sport italiano che ha vissuto un anno esaltante, non mi riferisco solo al livello agonistico ma anche all’assegnazione di eventi prestigiosi”. Queste le parole del premier Giuseppe Conte, che ha tenuto a sottolineare come l’assegnazione delle Olimpiadi invernali del 2026 abbia rappresentato “uno dei momenti più intensi che ho vissuto da presidente del Consiglio. Pensate lo sport che potere ha”.

“E’ stato un momento in cui mi sono sentito particolarmente orgoglioso di essere italiano. E’ stata una delle più belle pagina che ha scritto il sistema Italia. Il fatto di riuscire a lavorare tutti nella stessa direzione ci ha consentito di raggiungere un grande risultato”.

Per il presidente del CONI Giovanni Malagò, l’assegnazione è stata “una vittoria, il capolavoro dello sport italiano che in questo anno ha saputo anche conquistare i Giochi del Mediterraneo con Taranto, gli Europei di nuoto a Roma, le Atp Finals di tennis a Torino”.  

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close