Cronaca

Cede un ghiacciaio sotterraneo, Zermatt si allaga

Le immagini che girano in queste ore mostrano una Zermatt allagata con le strade che sembrano torrenti. 

La causa è lo straripamento del Triftbach: il cedimento del ghiacciaio sotterraneo ha infatti provocato l’improvviso svuotamento di un lago non visibile sotto la superficie con il riversamento nel fiume di una grande quantità di acqua, pietre e sabbia.

L’inondazione è avvenuta intorno alle 19.00 di ieri sera e ha provocato diversi danni materiali, alcune zone sono ancora inagibili, ma fortunatamente non ci sono feriti.

Il probabile motivo del cedimento del ghiacciaio sono le alte temperature di questi giorni con la colonnina di mercurio che ha toccato i 38° a Zermatt e con lo zero termico a 4800m.

Non solo i ghiacciai stanno soffrendo il grande caldo di questi giorni: anche le pareti delle montagne, già secche dall’ondata di giugno, si sono fatte più delicate. Si consiglia pertanto essere prudenti nelle attività in quota, il rischio è quello di frane e cedimenti.

 

Articoli correlati

3 Commenti

  1. Ormai sarà sempre peggio, punto di non ritorno raggiunto e superato.
    Ancora però siamo insensibili ai cambiamenti climatici dove la mano dell’uomo ha dato un impulso tangibile a questo fenomeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close